10 regole per semplificare la vita

10 regole utili per semplificare la vita, dall'organizzazione del tempo alla capacità di dire di no e di delegare.

Pubblicato da Camilla Buffoli Lunedì 23 febbraio 2015

regole per semplificare la vita

10 regole utili per semplificare la vita. Una sorta di decalogo pronto da mettere in pratica per rendere le giornate meno frenetiche e l’esistenza meno stressante. Perché tra lavoro, impegni personali e famigliari, responsabilità e incombenze varie la quotidianità sembra trasformarsi sempre più spesso in un gioco al massacro, un test di resistenza che mette a dura prova nervi e benessere.

1. Via libera al multitasking moderato

2014129205729

Se è vero che le donne, per definizione, sono le regine indiscusse del multitasking, è altrettanto vero che questa capacità di fare mille cose quasi contemporaneamente può diventare deleteria. Quindi, meglio non diventare vittime della propria versatilità, finendo per essere schiacciate dalle mille cose da fare e da incastrare ogni giorno. Moderare anche il multitasking è un’esigenza più che un suggerimento.

2. Scegli le priorità

kio0_3

Se fare tutto è una necessità, per evitare di rendere l’impresa ancora più ardua, meglio pianificare e stilare una lista delle priorità. In questo modo si può provare a tenere sotto controllo l’ansia da prestazione scegliendo le attività e incombenze che meritano la precedenza, evitando anche di sovraccaricarsi inutilmente.

3. Prendi le cose come vengono

157

Non sempre tutto va come dovrebbe. Non sempre si riesce a fare tutto nel modo nei tempi che si erano stabiliti. Un po’ di flessibilità e di capacità di accettare le cose come vengono sono fondamentali per semplificarsi l’esistenza.

4. Buttati e non rimuginare

5540_1

Riflettere prima di prendere una decisione è sintomo di intelligenza. Ma rimuginare a lungo, perdendo il sonno e la serenità è un’esagerazione. Il consiglio, dopo aver fatto le dovute considerazioni del caso, è di buttarsi e prendere la scelta, senza troppi rimpianti o rimorsi.

5. Impara a dire di no

disegni per il compleanno della mamma stress da mamma

Da vere eroine tutto fare molte donne pensano di poter fare tutto. Di poter accontentare tutti senza troppe esclusioni o delusioni. Ma non è così: per semplificarsi la vita o, almeno, evitare di complicarsela ulteriormente, è fondamentale imparare a dire di no. Non sempre essere disponibili sempre e comunque paga, anzi.

6. Delega senza ansia

madri lavoratrici

Semplificare fa assolutamente rima con delegare, nella lingua italiana come nella vita. Per rendere il planning di impegni e responsabilità quotidiane meno complesso, uno dei segreti vincenti, a cui molte persone non riescono ad arrendersi, è delegare, cioè demandare attività e incombenze ad altri.

7. Spegni le notifiche

meditazione anti stress

Oltre alle mille cose da fare, a complicare ulteriormente le giornate ci si mettono le numerose notifiche lanciate da smartphone e computer. Per semplificarsi la vita, meglio disattivare qualche notifica, seguendo l’ordine delle priorità reali: se le mail sono una necessità lavorativa, meglio mettere a tacere i messaggini, per esempio.

8. Aiuta te stessa

Exhausted housewife

Essere altruisti fa bene. Ma quando per aiutare gli altri si rischia di danneggiare se stessi non è più altruismo è masochismo. Per evitare questo pericolo, quindi, meglio imparare ad aiutare anche un po’ se stessi, concedendosi del tempo e dei piccoli lussi, come un bagno caldo o un aperitivo con le amiche, ogni tanto.

9. Organizza il tuo tempo

come organizzare la propria agenda_a254ca51e2eeca94a0b202c109b7bf1f

L’organizzazione è alla base di una vita semplificata e poco stressante. Fare all’inizio del mese o della settimana un planning completo delle cose da fare, con impegni a cui non si può mancare, incombenze e scadenze improrogabili può aiutare.

10. Non posticipare

donna stressata

Posticipare, soprattutto quando si tratta di attività che si possono fare in pochi minuti, non è mai una buona idea, anzi. Così facendo si rischia di complicare tutto: le cose da fare si accumulano e, quando si decide di passare all’azione, sono diventate una montagna che sempre impossibile da scalare.