Infarto

L'infarto si verifica quando si ha un'interruzione del flusso sanguigno verso un determinato organo; solitamente quando si parla di infarto ci si riferisce all'infarto del miocardio o attacco di cuore, che può essere fatale. Per ridurre il rischio di mortalità e evitare conseguenze gravi sulla salute, è importante agire tempestivamente e intervenire per ripristinare il prima possibile il flusso sanguigno. Per questo motivo è necessario che tutti conoscano quali sono le cause dell'infarto e quali organi può colpire, l'infarto intestinale, ad esempio, pur essendo poco conosciuto può mettere a rischio la sopravvivenza del soggetto infartuato. Questa sezione è interamente dedicata a fornire informazioni utili per riconoscere un infarto, per sapere come intervenire e come prevenirlo con un corretto stile di vita e con la giusta alimentazione. I sintomi dell'infarto possono essere difficili da individuare, l'infarto nelle donne, ad esempio, si presenta a volte anche senza sintomatologia: si tratta del cosiddetto infarto silente o infarto asintomatico.

Rischi l’infarto? Scoprilo con un test!

Rischi l’infarto? Scoprilo con un test!

Un test semplice e veloce per scoprire quanto sei a rischio infarto, quanto metti davvero in pericolo la salute del tuo cuore con lo stile di vita e le abitudini quotidiane.

Dolore al braccio sinistro: infarto o altra causa?

Dolore al braccio sinistro: infarto o altra causa?

Il dolore al braccio sinistro non sempre è il sintomo chiaro e certo di un infarto, anzi, può essere causato da diverse patologie, muscolari e non. Vediamo insieme quali sono e cosa le distingue dall'attacco di cuore.

E-Bra, il reggiseno elettronico che avvisa se c’è un attacco di cuore

E-Bra, il reggiseno elettronico che avvisa se c’è un attacco di cuore

Un reggiseno particolare potrebbe salvare la vita a molte donne. E' stato ideato da un gruppo di scienziati dell'Univerità dell'Arkansas e all'interno del tessuto sono stati inseriri dei sensori speciali, in grado di monitorare alcuni paramentri vitali, come il battito cardiaco, la temperatura corporea, la pressione e realizzare al contempo un ECG completo.

Lo smog aumenta il rischio d’infarto

Lo smog aumenta il rischio d’infarto

L'inquinamento uccide: provoca anche l'infarto, anzi, secondo uno studio pubblicato sul British Journal of Medicine, anticiperebbe l'attacco cardiaco in chi è predisposto anche dopo l'esposizione di sole 6 ore.

Pagina 1 di 3