Chemioterapia

La chemioterapia consiste nell’impiego di farmaci somministrati tipicamente per via endovenosa e per via orale, che possono raggiungere le cellule tumorali in ogni parte dell’organismo. Il meccanismo di azione dei farmaci chemioterapici consiste nell'impedire la divisione e la riproduzione delle cellule tumorali. La scelta della chemioterapia dipende da molti fattori, tra i quali il tipo e le caratteristiche del tumore, l’organo da cui ha avuto origine e l’estensione della malattia.

Resa sterile dalla chemioterapia, mette al mondo due gemelle

Resa sterile dalla chemioterapia, mette al mondo due gemelle

Una storia a lieto fine che dona tanta gioia: è quella della nascita di due gemelline, venute al mondo tramite fecondazione assistita. La mamma dopo la chemioterapia per guarire da un tumore al seno ormono-dipendente era diventata sterile: il primo caso in Italia dopo un cancro di questo tipo.

Gravidanza e chemioterapia non sono incompatibili

Gravidanza e chemioterapia non sono incompatibili

La gravidanza e la chemioterapia non sono incompatibili a differenza di quello che si pensa. Alcune ricerche scientifiche hanno tracciato le varie possibilità terapeutiche per le donne incinte colpite da tumore. Fanno eccezione i tumori del sangue ed ancora la radioterapia. Vial libera anche alla chirurgia.

Digiunare prima della chemio aiuta a combattere il cancro

Digiunare prima della chemio aiuta a combattere il cancro

Nella lotta contro il cancro la via maestra è ancora la chemioterapia, ma all’interno della strategia di affiancamento all’azione dei farmaci, potrebbe rientrare il digiuno. Infatti, smettere di alimentarsi – o limitarsi all’assunzione di liquidi – nei giorni immediatamente precedenti l’inizio del ciclo chemioterapico sarebbe in grado di potenziare gli effetti anti tumorali dei medicinali […]

Pagina 1 di 2