Creato il vaccino contro il melanoma che funziona nel 100% dei casi

I ricercatori hanno scoperto che combinando un particolare composto con un farmaco efficace nella cura del cancro, l'iniezione funziona oltre che come terapia anche come vaccino, proteggendo dal rischio di recidive

Pubblicato da Maria T. Ferrari Venerdì 28 settembre 2018

Creato il vaccino contro il melanoma che funziona nel 100% dei casi
Foto Di wavebreakmedia/Shutterstock.com

Un nuovo vaccino contro il cancro si è rivelato efficace nel 100% dei casi nella prevenzione del melanoma. Una scoperta importantissima nella lotta contro i tumori della pelle. I ricercatori hanno creato un nuovo farmaco che svolge un’azione immunoterapica e consente di curare il melanoma. Ma oltre che come terapia, questo ritrovato è risultato efficace anche nel prevenire la ricomparsa del tumore nel futuro.

La ricerca e il farmaco per l’immunoterapia

I ricercatori dello Scripps Research Institute in California e dello University of Texas Southwestern Medical Center hanno testato 100mila composti in grado di velocizzare l’azione di un farmaco immunoterapico contro il cancro conosciuto come anti-PD-L1.
Dopo varie sperimentazioni, il composto noto come Diprovicim si è dimostrato particolarmente utile allo scopo. La sua funzione è quella di legarsi alle proteine e rafforzare il sistema immunitario.
Così sono stati selezionati due campioni di cavie. Al primo gruppo è stato somministrato il farmaco anti-PD-L1 da solo, mentre al secondo è stata fatta un’iniezione di anti-PD-L1 combinato con il Diprovicim.

Gli incredibili risultati

Dopo 54 giorni, i ricercatori hanno riscontrato che nessuno dei topi a cui era stato somministrato il farmaco da solo era sopravvissuto. Quelli a cui era stata fatta l’iniezione con le due sostanze combinate, invece, erano tutti ancora vivi.
L’effetto riscontrato è quello di un vaccino, che insegna al nostro corpo come avere una risposta immunitaria adeguata per eliminare il tumore.
E un ulteriore riscontro dell’efficacia di questo ritrovato si è avuta quando gli scienziati hanno provato a reintrodurre il melanoma nelle cavie. Non ci sono riusciti: i topi erano diventati immuni.
Il vaccino verrà ora sperimentato su altri tipi di cancro per testarne l’efficacia. Le sue potenziali applicazioni potrebbero fare la differenza nella lotta contro la malattia che causa più decessi in tutto il mondo.