Come la realtà virtuale può svoltare il tuo modo di allenarti

La realtà virtuale si è rivelata efficace in diverse applicazioni per la salute. Tra i vari benefici, sembra essere in grado di diminuire il dolore e lo sforzo fisico percepito, permettendo così di allenarsi meglio e più a lungo

Pubblicato da Maria T. Ferrari Mercoledì 3 ottobre 2018

Come la realtà virtuale può svoltare il tuo modo di allenarti
Foto Di nd3000/Shutterstock.com

Uno studio ha dimostrato che immergersi nella realtà virtuale durante l’allenamento aiuta a migliorare sia le performance che la durata, riducendo di contro il livello di percezione del dolore e dello sforzo. La ricerca, condotta dall’Università del Kent nel Regno Unito, è stata pubblicata su Psychology Sports and Exercise.

I benefici della realtà virtuale per la salute

I ricercatori hanno studiato molte possibili applicazioni terapeutiche della realtà virtuale. La terapia cognitiva comportamentale, ad esempio, sembra essere più efficace nel ridurre ansia e paranoia se coadiuvata da questa tecnologia. Lo stesso vale per la sua applicazione nella cura del disordine da stress post-traumatico.
Alcuni studi hanno poi sperimentato l’efficacia della realtà virtuale nel ridurre il dolore di piccoli interventi chirurgici negli adulti, e delle punture nei bambini.
Da qui si è pensato di fare un ulteriore esperimento sugli effetti per combattere il dolore, ma questa volta nel contesto dell’esercizio fisico.

La ricerca

Lo studio condotto a Kent ha analizzato un campione di 80 partecipanti impegnati in un curl per i bicipiti al 20% della massima forza, con lo scopo di mantenere la posizione il più a lungo possibile. Di questi, 40 indossavano un kit per la realtà virtuale, mentre gli altri 40 no.
Quelli che indossavano il visore vedevano la stessa identica stanza del gruppo di controllo, ma potevano anche osservare una rappresentazione virtuale del proprio braccio che teneva il peso.
I ricercatori hanno monitorato i battiti cardiaci, la resistenza e l’autoconsapevolezza del proprio corpo nei partecipanti. E a fine test ognuno doveva compilare una scheda riportando l’intensità del dolore e dello sforzo percepito.

Gli effetti della realtà virtuale sull’attività fisica

L’uso della realtà virtuale durante l’allenamento conduce a una diminuzione del dolore e della percezione dello sforzo. Dopo un minuto di esercizio, il dolore percepito dal gruppo col visore era del 10% inferiore a quello del gruppo di controllo.
Inoltre, il primo campione ha resistito 2 minuti di più rispetto al secondo e ha mostrato una riduzione di 3 battiti cardiaci per minuto.
La realtà virtuale potrebbe quindi essere d’aiuto nell’incoraggiare le persone a fare più attività fisica, superando così il “paradosso dell’esercizio” che ci spinge verso la pigrizia. Il tutto a vantaggio della salute.