Tumore al seno: gli omega-3 lo prevengono

Gli integratori a base di acidi grassi omega-3 sono in grado di prevenire la formazione del tumore al seno. Lo rivela una ricerca americana del centro di ricerca sul cancro “Fred Hutchinson” di Seattle.

Pubblicato da Lucrezio.Bove Domenica 22 agosto 2010

Gli acidi grassi omega-3 contenuti nell’olio di pesce aiutano a prevenire il tumore al seno. E’ quanto emerge da un’indagine condotta nel centro di ricerca sul cancro “Fred Hutchinson” di Seattle, nello stato di Washington. I risultati della ricerca sono apparsi sulle pagine della rivista di divulgazione scientifica Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention. Ai fini dello studio, i ricercatori statunitensi hanno esaminato attentamente le cartelle cliniche di oltre 35mila donne che avevano varcato la soglia della menopausa senza contrarre il tumore al seno.

Tutte le donne prese in esame hanno compilato un questionario dettagliato per identificare eventuali associazioni tra abitudini alimentari, utilizzo di integratori e insorgenza del tumore al seno. I risultati parlano chiaro: le donne che erano solite consumare supplementi a base di olio di pesce ( e quindi omega-3) riducevano fino al 32% il rischio di sviluppare la tipologia di cancro al seno più diffuso (il carcinoma duttale invasivo).

Se effettivamente gli acidi grassi del pesce sono in grado di contrastare la formazione di masse tumorali al seno, non è ancora ben chiaro cosa si nasconda dietro a questa capacità preventiva. Secondo Emily White, la dottoressa che ha coordinato la ricerca, l’olio di pesce influirebbe positivamente grazie alla sua azione disinfiammante. Ma questa è solo un’ipotesi: ulteriori approfondimenti permetteranno di far luce sulla questione.