Tisanoreica: dieta, prodotti e opinioni

da , il

    Tisanoreica: dieta, prodotti e opinioni

    La tisanoreica è una dieta proteica particolare che si basa su alcuni prodotti naturali e permette di dimagrire senza sottoporre l’organismo a particolari disequilibri. Il metodo pone le sue basi in una tradizione erboristica antica definita Decottopia che utilizza dalle dieci alle venti piante officinali trattate in modo da ottenerne un liquido senza l’utilizzo di alcol o zuccheri. Da qui, il procedimento scientifico atto al dimagrimento è stato elaborato e testato in collaborazione con il Dipartimento di anatomia e fisiologia dell’Università di Padova.

    In cosa consiste la dieta tisanoreica?
    Prima di tutto occorre dire che la tisanoreica dovrebbe svilupparsi solo sotto rigoroso controllo medico e di specialisti qualificati, (come tutte le diete dimagranti ndr), non deve durare più di 40 giorni, totali, comprensivi della fase intensiva e di quella di stabilizzazione. E’ basata sull’utilizzo di pietanze che sostituiscono in toto i carboidrati: è ipocalorica, ipo-glucidica e normo-proteica. Obbliga cioè l’organismo ad attingere alle riserve accumulate (in chili ed adipe) senza rinunciare ad altri importanti nutrimenti come le vitamine, gli antiossidanti, il calcio, ecc. Il che favorisce il sano mantenimento della massa magra. Nella fase di stabilizzazione i carboidrati saranno poi reinseriti gradualmente.

    Su quali prodotti si basa la tisanoreica?
    La tisanoreica si basa su alimenti sostitutivi, completamente derivati da sostanze naturali: sono veri e propri integratori, che si dividono in: “Pietanze “Tisanoreica” ed “Estratti d’Erbe Tisanoreica”. Contengono le necessarie quantità di amminoacidi essenziali e di proteine allo stato puro (quelle vegetali, della soia e dei piselli ad esempio e quelle animali, derivate dal latte e dalle uova). La loro particolarità consiste nella forma e nel gusto: avremo così le tagliatelle e pizza tisanoreiche al pomodoro, assolutamente prive di carboidrati! Gli estratti di erbe facilitano poi la digestione, l’assimilazione, il drenaggio ecc. La dieta si basa dunque su Pat (porzione alimentare tisanoreica) già separati adeguatamente che andranno abbinati al resto della dieta ipocalorica.

    Un esempio di menù tisanoreico
    Ecco ad esempio tipico di dieta tisanoreica della fase intensiva (più drastica!):

    Colazione:

    1 Pat (ovvero una pietanza tisanoreica)

    1 o 2 tazze di caffè o thé con dolcificante (aspartame)

    Pranzo:

    1 Pat

    verdure a scelta e a volontà

    una scatoletta di tonno o un uovo

    Spuntino:

    Come colazione

    Cena:

    1 Pat

    200 grammi di pesce

    verdura a volontà

    Opinioni sulla tisanoreica
    A dir la verità non ho trovato opinioni contrastanti. Chi l’ha provata è effettivamente dimagrito, questo perché è a tutti gli effetti una dieta ipocalorica, ma preserva la salute e la muscolatura. E’ una dieta che fa stare bene, anche dal punto di vista emotivo. I Pat non hanno però un sapore compatibile con tutti i gusti personali, occorrerebbe assaggiare prima di acquistare. Assolutamente sia i creatori della tisanoreica che i nutrizionisti sono concordi sul fatto che vada eseguita sotto rigoroso controllo specializzato e per non più di 40 giorni complessivi: non deve diventare un’abitudine. E’ controindicata in gravidanza ed allattamento, in casi di insufficienza renale o epatica, celiachia, sotto i 14 anni, di disturbi del comportamento alimentare, allergie al nichel e se si è affetti da diabete con insulino-dipendenza.

    Infine i costi sembrano un pochino alti, ma pare valga la pena, anzi, qualcuno li considera uno stimolo in più: un trattamento 10 giorni + 10 costa circa 300,00 euro tutto compreso.

    Per altre informazioni di questo tipo:

    Dieta Detox dimagrire e depurarsi in pochi giorni

    Dieta mediterranea: per l’Unesco è patrimonio dell’umanità