Tisane rilassanti, per dormire meglio e combattere l’ansia

Per chi soffre di stress, stanchezza fisica e mentale, insonnia e nervosismo, le tisane rilassanti rappresentano uno dei rimedi naturali più efficaci a cui affidarsi. Queste sono di aiuto per dormire meglio e combattere l’ansia. Dalla tisana al tiglio a quella al biancospino, scopriamo le migliori tisane rilassanti da bere per ritrovare la serenità.

da , il

    Tisane rilassanti
    Foto di Anna Ok/Shutterstock.com

    Le tisane rilassanti sono un aiuto concreto per dormire meglio e combattere l’ansia. Alla fine di una lunga giornata, ci troviamo spesso a cercare il meritato relax per sconfiggere stress e stanchezza e una tisana rilassante per dormire e ritrovare serenità è un’alleata preziosa. Basta una piccola pausa di 10 minuti per sorseggiare una tisana in modo lento e calmo per liberarci da insonnia e nervosismo: la tisana al tiglio o al biancospino sono due di queste. Sono diverse le ricerche scientifiche che hanno dimostrato gli effetti benefici collegati alle sostanze rilassanti presenti in alcune tisane. Le dosi consigliate per una preparazione ottimale sono 1 bustina di tisana per tazza o 1-2 cucchiaini di foglie e/o fiori essiccati in una tazza da 250 millilitri di acqua bollente. Il consiglio è, ad ogni modo, quello di consultare il proprio medico di fiducia, in quanto alcuni principi attivi possono interagire con eventuali farmaci assunti o risultare non adatti a seconda della sensibilità e delle allergie di ciascun soggetto. Scopriamo le migliori tisane rilassanti da bere.

    Tisana al tiglio

    Tisana al tiglio
    Foto di Evgeny Karandaev/Shutterstock.com

    Tra le tisane rilassanti per dormire, una delle più utilizzate è quella al tiglio: i fiori di questo albero – appartenente alle famiglia delle Tilliaceae – oltre ad essere diuretici, espettoranti e particolarmente usati in caso di mal di gola e raffreddamento, sono utilizzati anche per il loro effetto calmante. La tisana al tiglio vanta un potere antistress utile in caso di insonnia, grazie ai principi attivi contenuti in essa come flavonoidi, tannini, cumarine e mucillagini: tali molecole stimolano in modo adeguato il sistema nervoso centrale e lo distendono.

    Tisana al biancospino

    Tisana al biancospino
    Foto di Rui Elena/Shutterstock.com

    Tra le tisane rilassanti per l’ansia, c’è quella al biancospino che vanta molteplici proprietà. Si tratta di un arbusto coperto da piccoli fiori profumati. Il biancospino contiene due importanti principi attivi: l’iperoside e la vitexina, flavonoidi che hanno un forte effetto calmante e possono essere utili quando l’agitazione provoca un battito cardiaco alterato. La tisana al biancospino è, dunque, indicata per chi soffre di tachicardia e palpitazioni, ma anche aritmia cardiaca, nervosismo e disturbi di ansia e sonno. È, però, consigliabile consultare il proprio medico curante prima di assumerla, esponendo i propri disturbi così da individuarne eventuali cause importanti. Non provoca sonnolenza.

    Tisana alla passiflora

    Tisana alla passiflora
    Foto di WARARIT PRASITSAT/Shutterstock.com

    La passiflora è una pianta nota sin dall’antichità per via delle sue proprietà rilassanti e antispasmodiche contro insonnia, angoscia e ansia. Anche la tisana alla passiflora può essere preparata come infuso, utilizzando 1-2 cucchiaini di passiflora essiccata per ciascuna tazza di 250 millilitri di acqua bollente. È consigliabile non berne oltre due tazze al giorno, per godere appieno dell’effetto sedativo e rilassante sul sistema nervoso centrale. Per via delle sue sostanze calmanti, è alla base di molti farmaci industriali che curano stress, stanchezza e ansia.

    Tisana alla malva

    Tisana alla malva
    Foto di Marina Zezelina/Shutterstock.com

    La tisana alla malva è utile per rilassare corpo e mente: fiori e foglie contengono un complesso vitaminico prezioso e, oltre alle note proprietà rilassanti, svolgono anche un’importante azione emolliente, antinfiammatoria e rinfrescante nei confronti dell’intestino. Per chi soffre di mal di stomaco e desidera ripristinare la flora batterica, prevenendo anche eventuali disturbi della barriera intestinale, la malva è l’ideale: questa, infatti, è in grado di rilassare i muscoli dell’intestino e facilita il transito delle tossine. Questa preziosa pianta, inoltre, aiuta a combattere le infiammazioni delle vie urinarie e della vescica, come la cistite.

    Tisana alla valeriana

    Tisana alla valeriana
    Foto di Iryna Imago/Shutterstock.com

    Tra le migliori tisane rilassanti, c’è quella alla valeriana, una tra le più apprezzate. I principi attivi di questa pianta sono infatti utili per dormire o per quando si è particolarmente agitati: grazie alle sue proprietà sedative, è consigliabile berla prima di andare a dormire. Ippocrate stesso consigliava il consumo di valeriana contro l’insonnia e anche i Romani ne facevano uso per calmare le palpitazioni cardiache. Le sostanze contenute in questa pianta rappresentano dei sedativi e rilassanti in grado di ridurre gli stati di agitazione, migliorando sia l’umore che la capacità di concentrazione. Per chi soffre di insonnia, dunque, una tisana alla valeriana è ciò che ci vuole, grazie anche alla sua capacità di garantire il buon funzionamento del sistema nervoso centrale. Come per le altre tisane, per prepararne l’infuso, versate 1 cucchiaino raso di radice di valeriana in una tazza di acqua bollente da 150-200 millilitri.

    Tisana alla melissa

    Tisana alla melissa
    Foto di GreenArt/Shutterstock.com

    Quando si parla di tisane rilassanti per lo stomaco, è impossibile non citare quella alla melissa: quest’ultima apporta infatti notevoli benefici soprattutto a livello del sistema digerente. La tisana alla melissa agisce calmando gli spasmi intestinali e i disturbi gastrointestinali, grazie ai principi attivi come polifenoli, cumarine e acidi triterpenici: questa rappresenta, quindi, un’alleata per chi soffre di colite o crampi allo stomaco, tutti disturbi che hanno un’origine nervosa e possono essere provocati da stress. È poi una delle tisane rilassanti da usare in gravidanza: la melissa infatti è utile contro la nausea e il vomito tipici di questo delicato periodo nella vita di una donna, ma è sempre consigliabile interpellare il proprio ginecologo prima di assumerla. A differenza delle precedenti tisane, questa non deve essere bevuta per più di una volta ogni due giorni. Potete preparare una tisana rilassante alla melissa partendo dalle foglie essiccate e sminuzzate.

    Tisana alla camomilla

    Tisana alla camomilla
    Foto di George Dolgikh/Shutterstock.com

    La camomilla è un calmante naturale per il nervosismo e fa parte delle erbe indicate per dormire meglio. Questa tisana non è utile soltanto per conciliare il sonno, ma vanta anche delle proprietà antispasmodiche, antinfiammatorie, antinevralgiche, digestive e sedative, in grado di calmare anche i dolori mestruali. A favorire il rilassamento e contrastare agitazione e stress sono i fiori di questa pianta, che contengono principi attivi come l’acido glicolico, le cumarine, terpeni e azuleni. È possibile preparare una tisana alla camomilla come infuso, ricorrendo a 2 cucchiaini di fiori di camomilla essiccati per tazza o alle classiche bustine. Attenzione alla sua assunzione in caso di gravidanza in quanto, in soggetti particolarmente sensibili, potrebbe stimolare le contrazioni.

    Tisana alla lavanda

    Tisana alla lavanda
    Foto di almaje/Shutterstock.com

    La lavanda, oltre a far parte delle erbe rilassanti, è un vero toccasana naturale per calmare il mal di testa, il cattivo umore e i disturbi del sonno. Contro stress, ansia e insonnia, la tisana alla lavanda è uno dei migliori alleati: se ne dovrebbero assumere, quotidianamente, circa 2 cucchiaini di estratto da aggiungere all’acqua per preparare l’infuso. Si tratta, inoltre, di una delle tisane digestive e rilassanti più efficaci, in quanto distende i nervi e agevola la digestione grazie a un effetto antispastico: questa va ad agire sulla muscolatura liscia, ovvero quella involontaria.

    Tisana alla verbena

    Tisana alla verbena
    Foto di Real Moment/Shutterstock.com

    Una tisana per dormire particolarmente efficace è quella alla verbena, utile non solo per il relax, ma anche per calmare la tosse cronica grazie alle sue proprietà sedative dall’effetto mucolitico. Questo tipo di pianta – considerata magica durante l’antichità – vanta un ottimo sapore dolce. Può essere consumata un paio di volte al giorno, per contrastare anche gli stati di ansia e nervosismo, distendendo i nervi e migliorando l’umore. Stimolante per l’apparato immunitario, ha uno spettro d’azione davvero ampio, ma occorre prestare attenzione a un suo consumo in gravidanza e in concomitanza all’assunzione di altri farmaci, con i quali potrebbe interagire.

    Tisana al luppolo

    Tisana al luppolo
    Foto di osoznanie.jizni/Shutterstock.com

    Infine, una buona tisana al luppolo per rilassarsi. Anche questa si prepara utilizzando 1-2 cucchiaini di fiori di luppolo essiccati in una tazza da 250 millilitri di acqua bollente. Questo rimedio naturale è consigliato in caso di disturbi di origine nervosa, come i dolori di stomaco, l’inappetenza e i disturbi digestivi. Apporta, inoltre, dei benefici anche per la cistifellea e il fegato, grazie alle sue proprietà sedative, antispasmodiche e antinfiammatorie.