Tbc a Roma: positivo un bimbo nato al Gemelli nel 2010

La tubercolosi sta diventando un vero incubo per i romani. Dopo il doppio caso madre-figlio e i contagi dei numerosi bambini scovati questa estate, arriva la notizia di un altro bimbo positivo, nato al Policlinico Gemelli un anno e mezzo fa.

Pubblicato da Cinzia Iannaccio Giovedì 15 settembre 2011

Tbc a Roma: positivo un bimbo nato al Gemelli nel 2010

Ancora una brutta notizia sul caso della TBC al Policlinico Agostino Gemelli dopo il caso della mamma contagiata di cui vi abbiamo parlato ieri. Un bambino nato nel maggio 2010 nello stesso nosocomio è risultato positivo al test, effettuato privatamente. La denuncia arriva dal Codacons a cui si sono rivolti i genitori del nuovo piccolo paziente. I dati precisi sui controlli effettuati durante lo scorso mese saranno resi noti a breve, ma ormai il timore per la Tbc è dilagato ampiamente. Di fatto, (lo si sta forse dimenticando) il Gemelli non è l’unico luogo in cui si può essere contagiati, ma ben vengano verifiche più approfondite anche a ritroso.

Nel frattempo nella Capitale sono iniziate le scuole ed il prof. Ferdinando Aiuti presidente della commissione politiche sanitarie del Comune di Roma ha promesso che nei prossimi giorni verranno distribuite maggiori informazioni sul tema, per contrastare la preoccupazione crescente: in una circolare saranno descritte “le differenze tra malattia tubercolare ed infezione latente, le modalità di contagio e le norme igieniche da osservare negli ambienti scolastici ad fine di evitare l’eventuale trasmissione del batterio”.