Sterilità femminile, insufficienza del corpo luteo

Una delle forme più gravi di sterilità femminile è l'insufficienza del corpo luteo, è difficile da diagnosticare e non ci sono ancora cure vere e proprie anche se ovviamente la ricerca va avanti.

Pubblicato da Serena Vasta Lunedì 2 novembre 2009

Una delle forme più gravi di sterilità femminile è l’insufficienza del corpo luteo, è difficile da diagnosticare e non ci sono ancora cure vere e proprie anche se ovviamente la ricerca va avanti.

Il corpo femminile è fatto da sottili equilibri ormonali che regolano praticamente ogni fase della vita e del ciclo. Il ciclo mestruale comprende tre fasi: la fase follicolare, la fase ovulatoria e la fase luteale, e proprio quest’ultima è che quella che ci interessa oggi.

La fase luteinica inizia con l’ovulazione e termina con la mestruazione, dura 14 giorni ed è in questa fase che vengono prodotti gli ormoni estrogeni e progesterone, che servono per preparare l’endometrio ad accogliere l’ovulo fecondato e a consertirne il normale e completo sviluppo.

Quando parliamo di insufficienza del corpo luteo significa che la fase luteinica dura meno di 10 giorni e quindi la quantità di ormoni prodotti in questo tempo non sono sufficienti per consentire una gravidanza, in pratica il progesterone è troppo poco.

Purtroppo questa forma di sterilità è difficile da diagnosticare e non si sanno quali sono le cause che abbreviano la fase luteinica, le cure definitive non sono ancora state trovate, ma la ricerca va avanti e appena ci saranno novità ovviamente ve le dirò.

Foto da:
www.infantpregnancy.org
media.sheknows.com
www.laracrowderdye.com
www.life123.com