Scoperto legame tra batterio della carie e tumore all’intestino

Secondo quanto scoperto da due studi, uno canadese e uno americano, ci sarebbe un legame tra batterio della carie e tumore dell’intestino, ma non si sa esattamente quale.

Pubblicato da Paola Perria Mercoledì 19 ottobre 2011

Scoperto legame tra batterio della carie e tumore all’intestino

A quanto pare esiste un legame tra carie e tumore dell’intestino, o meglio sarebbe dire che esiste una relazione tra l’azione infettiva del batterio della carie e l’insorgenza di forme neoplastiche nel tratto intestinale. Non si sta dicendo che chi soffre di carie ai denti si ammalerà di questo tipo di cancro, logicamente (altrimenti… !), ma che lo stesso tipo di batterio che corrode i denti, e che è anche responsabile di un’altra patologia che si manifesta con ulcere della pelle, il cui nome è Fusobacterium, è stato rilevato anche in numerosi casi di tumore all’intestino.

Peraltro, la scoperta di questo collegamento la dobbiamo a due studi distinti e indipendenti tra di loro, quindi, a maggior ragione, la notizia ha una certa rilevanza scientifica. I ricercatori dell’Università del Canada da una parte, e quelli del Cancer Institute di Boston dall’altra, hanno infatti rilevato la presenza del Fusobacterium in numerosi casi di tumori dell’intestino, senza però aver potuto dimostrare una relazione di causa-effetto. Potrebbe trattarsi di una pura casualità, di una coincidenza, oppure no, e in questo secondo caso, una terapia antibiotica potrebbe essere sufficiente per prevenire questo tipo di cancro.

Di questa neoplasia non si conoscono tutte le cause scatenanti, ma analizzando campioni di tessuto canceroso da 100 diversi pazienti, gli scienziati, dopo aver rilevato la presenza del batterio, hanno ipotizzato che potrebbe essere uno dei tanti fattori di rischio, oltre a quelli già noti come la predisposizione familiare e l’età. Il Fusobacterium è anche ritenuto responsabile di altre patologie delle mucose gastrointestinali, come la colite ulcerosa.