San Valentino 2011: scienziati spiegano il “primo bacio”

da , il

    San Valentino 2011: scienziati spiegano il “primo bacio”

    Se avete deciso che il prossimo San Valentino, sarà la vostra festa perché innamorate, provate a capire cosa significa per voi il primo bacio dato al principe azzurro (del momento o in assoluto). Il primo bacio d’amore non si dimentica mai e soprattutto si ricorda sempre come un evento dolce e piacevole. Nulla di più naturale e spontaneo. Compresa la monunucleosi che a volte ne può derivare. Eppure c’è chi ne ha voluto per forza andare a spulciarne le motivazioni scientifiche, i neuroni interessati, le alchimie cerebrali.

    La dottoressa Sheril Kirshenbau, ricercatrice dell’Università del Texas, insieme ad un gruppo di collaboratori ci si è a lungo impegnata, per arrivare addirittura alla stesura di un libro: The Science of Kissing (La scienza del bacio). I mezzi utilizzati per indagare i segreti più nascosti del “primo bacio” o comunque del baciare? Questionari, test e risonanza magnetica: il tutto per un nutrito gruppo di volontari di ambo i sessi. Sapete cosa ne sarebbe emerso? Il primo bacio per la donna ha una forte componente emotiva, che significa affettività e continuità, ma i baci in questione devono essere brevi: secondo la studiosa americana, o comunque le volontarie che ha intervistato, i rapporti troppo pieni di baci prolungati sono conflittuali, perché toglierebbero alla coppia la comunicazione verbale! E per l’uomo?

    Il bacio sarebbe il mezzo principale per arrivare ben più lontano (ora che lo dice questa ricerca scientifica capiamo molte più cose!). Anzi, nel baciare il maschietto produce testosterone a volontà che potrebbe riuscire a trasmettere alla compagna, per “concludere”. Attenti però, perché un altro studio scientifico ha dimostrato come il testosterone renda le donne sospettose e dunque gelose! E’ certo però che il primo rapporto sessuale non viene ricordato intensamente e con tenerezza come il primo bacio d’amore (anche perché diciamocelo: nel 99,9% dei casi è un disastro). E allora tutto si riconduce alla Festa degli Innamorati: a San Valentino, baciate il vostro amore come se fosse la prima volta e lo ricorderete per sempre: lo dice anche una ricerca scientifica!