Prova costume: prepararsi con i “ritocchini”

Molte donne si sono preparate alla costume facendo una capatina dal chirurgo plastico, ormai è tardi ma gli interventi più diffusi sono stati la mastoplastica additiva, liposuzione e lifting.

Pubblicato da dott Lunedì 20 luglio 2009

Prova costume: prepararsi con i “ritocchini”

Quest’anno ormai è andata ma a qualche settimana dall’inizio dell’estate si possono già fare i conti di come si sono preparate le donne alla prova costume, c’è chi ha faticato a tavola e in palestra e chi, come Britney Spears si è affidata al chirurgo plastico!

Se ci state pensando, toglietevelo dalla testa, ormai è tardi per fare il ritocchino dal chirurgo, non avreste il tempo di arrivare in spiaggia perché ogni intervento, più o meno invasivo, richiede un periodo di convalescenza che di solito è di circa 1 mese.

L’intervento più richiesto prima dell’arrivo dell’estate è certamente la mastoplastica additiva al seno, ovvero un decolleté nuovo di zecca da sfoggiare in spiaggia. Al secondo posto invece si piazza la liposuzione, togliere un po’ di ciccia dai punti più critici per arrivare in forma al mare.

Tra le donne dopo i 40 anni invece l’intervento più richiesto è il lifting al volto, soprattutto quelli micro invasivi, insomma quella sistematina che in fondo ci fa sembrare più belle ma soprattutto ci fa sentire meglio a livello psicologico.

Ogni intervento richiede poi un periodo di convalescenza, in base al tipo di operazione gli accorgimenti da seguire dopo sono diversi ma in linea di massima si usano guaine contenitive, medicine per le infezioni e per gli interventi al viso si deve stare molto attenti all’esposizione solare. Insomma se volete potete pensare alle vacanze di natale o alla prossima estate ma per quest’anno ormai è troppo tardi.

Considerando che c’è quindi molto tempo perché non valutare un impegno alimentare e in palestra prima di pensare alla chirurgia plastica?

Foto da:

aseachange.com

latimesblogs.latimes.com

thedubliner.typepad.com

images.craveonline.com