Pillola del giorno dopo: costo, effetti collaterali e controindicazioni

La pillola del giorno dopo è un contraccettivo d'emergenza che, preso entro massimo 72 ore da un rapporto sessuale senza protezione, riduce il rischio di una gravidanza. Da non confondere con la pillola abortiva o quella contraccettiva, che hanno altre finalità, la pillola del giorno dopo dal 2016 può essere acquistata senza ricetta medica da tutte le donne maggiorenni che ne hanno necessità. Occhio in ogni caso a controindicazioni ed effetti collaterali.

Pubblicato da Francesca Rosa Manzari Giovedì 4 ottobre 2018

Pillola del giorno dopo: costo, effetti collaterali e controindicazioni
Di fizkes/ Shutterstock.com

La pillola del giorno dopo è un farmaco ad assunzione orale che, come la pillola dei 5 giorni dopo si usa per la contraccezione d’emergenza (CE), cioè dopo un rapporto sessuale a rischio gravidanza. Si assume quindi in seguito a un rapporto non protetto, entro le 72 ore successive al rapporto stesso. Il principio attivo presente nel farmaco è il levonorgestrel, l’ormone progestinico contenuto in minore quantità anche nella pillola anticoncezionale, ma ciò non significa che la pillola del giorno dopo sia utilizzabile come metodo contraccettivo quotidiano: si prende solo in casi di emergenza.

E, men che meno, si tratta di un metodo abortivo: non ha nulla a che vedere con la RU-486. Se quest’ultima infatti interrompe una gravidanza appena iniziata, la pillola del giorno dopo può solo prevenirne l’insorgenza; se il concepimento è già avvenuto non può in alcun modo interromperlo. Infine è bene ricordare che la pillola del giorno dopo, come ogni altro metodo contraccettivo (d’urgenza e non) ad eccezione del preservativo, non protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili.

Costo della pillola del giorno dopo

Per quanto concerne il prezzo, è bene precisare che la pillola del giorno dopo non è a carico del SSN (Servizio Sanitario Nazionale), non è cioè previsto un ticket sanitario, indipendentemente dall’acquisto con o senza ricetta medica. Le due pillole più utilizzate attualmente in commercio sono Norlevo e Levonelle e hanno un prezzo variabile dai 10 ai 15 euro. Possiamo quindi dire che di media il costo della pillola del giorno dopo si aggira attorno agli 11 euro.

Pillola del giorno dopo: con o senza ricetta medica?

La prescrizione medica per questo tipo di farmaco, per molto tempo in Italia necessaria per tutti, attualmente lo è solo per le minorenni. Federfarma ha infatti reso noto sul suo sito che l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha predisposto dal 3 marzo 2016 che per acquistare la pillola del giorno dopo non è più necessaria la prescrizione medica solo se si è maggiorenni, mentre rimane l’obbligo della ricetta, appunto, per le minorenni.
La contraccezione d’emergenza è quindi ormai un medicinale da banco che ogni maggiorenne può acquistare volontariamente in qualsiasi farmacia. Ogni farmacista, obiettore o meno, è però tenuto ad informare la paziente dei possibili effetti collaterali della pillola.
Bene sapere che anche negli Stati Uniti e in quasi tutta Europa la pillola del giorno dopo viene venduta liberamente, come farmaco da banco, senza cioè l’obbligo della prescrizione. In molti Paesi è anche distribuita gratuitamente alle ragazze minorenni.

Pillola del giorno dopo: a chi richiederla

La pillola si richiede ai consultori familiari o al medico di base. In alternativa, fuori dagli orari di ambulatorio, qualunque dottore che non sia obiettore di coscienza può prescriverla. In casi estremi, ad esempio se si deve assumere durante le ore notturne, anche la guardia medica (o il pronto soccorso).

Assunzione, funzionamento ed efficacia

Il levonorgestrel agisce sull’ovulazione, bloccandola nel caso in cui questa non sia già avvenuta. Per questo, come già detto, non si può considerare la pillola del giorno dopo un farmaco abortivo (per cui eventualmente esiste la RU-486, che funziona diversamente).
La pillola del giorno dopo interviene infatti sulla possibilità di un impianto e non sullo stesso, cioè ostacola il passaggio degli spermatozoi verso l’utero e le tube e impedisce anche la fecondazione di un ovulo già rilasciato fermandone l’incontro con lo spermatozoo. La sua efficacia, però, è strettamente proporzionale alla tempestività di assunzione:

  • entro le 12 ore dal rapporto a rischio: 99.5%, quindi massima efficacia
  • 85% dopo le prima 24 ore
  • 58% dopo le 24 ore ed entro le 72. In quest’ultimo caso, come si evince dalla percentuale, l’efficacia della pillola cala notevolmente, e non è più assicurata.

In caso di vomito entro le prime 3 ore dall’assunzione, la pillola del giorno dopo deve essere presa nuovamente.
L’Oms, Organizzazione Mondiale della Sanità, consiglia l’assunzione di 1,5 mg di levonorgestrel in un’unica soluzione. Come già detto, i principali nomi commerciali con cui viene distribuito in Italia e nel resto d’Europa sono NorLevo (una sola compressa da 1,5 mg) e Levonelle (due compresse da 0,750 mg).

Pillola del giorno dopo: effetti collaterali e controindicazioni

Come tutti i tipi di farmaco anche la pillola del giorno dopo presenta diversi effetti collaterali e controindicazioni.
Subito dopo l’assunzione infatti può provocare importanti disturbi come nausea, vomito, cefalea, astenia, dolore del basso addome, che in genere scompaiono dopo 48 ore.
Fra gli effetti collaterali più duraturi si annoverano particolare dolorabilità del seno e sanguinamento uterino irregolare (perdite di sangue) che possono proseguire anche fino alla successiva mestruazione. Quest’ultima non è raro che arrivi più abbondante del solito, in seguito ad assunzione della pillola del giorno dopo.
Un ricorso frequente alla CE può provocare alterazioni del normale ciclo mestruale.
Aldilà dei disturbi che provoca, è bene ricordare che la contraccezione d’urgenza deve essere tale. Ciò significa che la pillola non deve essere assunta ogni volta che si sospetta di aver avuto un rapporto sessuale a rischio. La quantità di principio attivo contenuto dalla pillola è elevata e l’assunzione continua potrebbe provocare danni seri a fegato e metabolismo epatico.

Interazioni con altri farmaci

Occorre prestare attenzione anche all’utilizzo contemporaneo di altri farmaci, e in particolare barbiturici, fentoina, carbamazepina, rifampicina, ritonavir, rifabutina, griseofulvina. Ne possono compromettere l’efficacia. Lo stesso vale per alcuni prodotti erboristici contenenti Hypericum perforatum (erba di S.Giovanni), utilizzato solitamente come antidepressivo ed antivirale.

Quando la pillola del giorno dopo non va assunta

Non va assunta in gravidanza perché non ha effetto. In caso di assunzione accidentale comunque, non provoca danni al feto.
Non va presa da donne affette da malattie epatiche gravi o sindromi di malassorbimento (come il morbo di Crohn): tali condizioni possono infatti compromettere l’efficacia della pillola.