Occhi: prevenire e curare la loro salute è fondamentale

da , il

    Occhi: prevenire e curare la loro salute è fondamentale

    La salute degli occhi è minacciata non solo dall’ invecchiamento, ma anche da altri fattori molto importanti e spesso non tenuti in grande considerazione. L’ alimentazione, il riposo notturno, lo stress, i ritmi di vita, gli stati d’animo sono dei fattori che contribuiscono al benessere o al malessere degli occhi. Alcuni semplici esercizi e suggerimenti possono prevenire numerose malattie, inestetismi e disagi a questi organi molto importanti e delicati del nostro corpo. 

    Inoltre è fondamentale preservare e curare non solo gli occhi, ma anche le sopracciglia, le ciglia, il contorno occhi e i muscoli oculari stessi. Ogni parte del nostro organismo ha la sua importanza e la sua essenziale funzione.

    La dieta alimentare ideale per il benessere dei nostri occhi prevede un giusto apporto delle vitamine A, B e C, di minerali e oligoelementi. Sono, infatti molto indicati ortaggi quali sedano, carote, prezzemolo, spinaci, broccoli, granoturco.

    Il sonno è un altro importante fattore di salute dell’apparato visivo: dormire bene per almeno 8 ore garantisce un riposo degli occhi stessi. Alcuni inestetismi particolarmente frequenti, soprattutto nelle donne, non vengono tenuti in seria considerazione e curati correttamente.

    Il gonfiore causato dalla stanchezza può essere eliminato attraverso impacchi freddi a base di fiordaliso, camomilla e lavanda uniti all’applicazione di una crema molto idratante e ricca di principi attivi drenanti e vitamine. Questa soluzione permette il riassorbimento dei liquidi in eccesso e il mantenimento di una pelle tonica ed elastica.

    Il gonfiore può essere determinato anche da uno sproporzionato deposito di grasso: tale problema, congenito ed ereditario, non può essere risolto con delle semplici creme, ma necessita di un intervento chirurgico di blefaroplastica.

    Le occhiaie, invece, dipendono prevalentemente da caratteristiche anatomiche, anche se vengono evidenziate maggiormente durante il ciclo e periodi di stanchezza. Le creme possono ridurre la fragilità dei capillari e rinforzare le pareti dei vasi sanguigni, ma non bastano e occorre unire anche una dieta alimentare ricca di vitamina C, E e PP, bioflavonoidi e il mirtillo.

    Infine le cosiddette “zampe di gallina” sono generate dalla perdita di elasticità della pelle e sono l’inestetismo della pelle più facilmente curabile con prodotti specifici a base di acido retinico.