Mangiare fuori casa fa ingrassare? Dipende, anzi potrebbe aiutare a dimagrire

Una curiosa ricerca scientifica apparentemente che dimostra come volendo si può dimagrire anche mangiando spesso al ristorante. Magia? Tortura psicologica? Assolutamente no, basta un'educazione alimentare corretta.

Pubblicato da Cinzia Iannaccio Mercoledì 11 gennaio 2012

Mangiare fuori casa fa ingrassare? Dipende, anzi potrebbe aiutare a dimagrire

Mangiare spesso fuori casa fa ingrassare, anzi no. Almeno secondo ciò che si legge sul Journal of Nutrition Education and Behavior, dove è appena stato pubblicato uno studio scientifico in controtendenza sull’argomento. Secondo i ricercatori dell’Università del Texas infatti che hanno portato a termine l’analisi, sarebbe possibile non solo mangiare sempre fuori senza ingrassare, ma anche dimagrire. Per dimostrare l’assunto scientifico sono state coinvolte 35 donne sane in pre-menopausa, tra i 40 ed i 59 anni, caratterizzate dall’abitudine (o obbligo professionale) di pasteggiare spesso fuori casa.

Alle signore però, sia ben chiaro, non è stato offerto di mangiare al ristorante tanto per farlo, ma sono state invece sottoposte ad una “preparazione”, ad un training particolare durato circa sei settimane, dal nome chiarificatore di Mindful Restaurant Eating (ovvero: Mangiare al Ristorante Consapevolmente). L’attività preventiva è stata mirata a sviluppare le adeguate competenze per tenere sotto controllo l’apporto di grassi e calorie quando si mangia fuori casa, sia in un ristorante che in un bar o fast food, il tutto da un particolare punto di vista: non quello di chi vuole dimagrire, ma di chi invece non vuole ingrassare.

I ricercatori hanno evidenziato l’importanza di tale aspetto nelle donne in questa fascia d’età, quando la circonferenza addominale inizia ad aumentare, con i correlati problemi di salute come il diabete e le malattie cardiovascolari. L’effetto di tutto ciò è sttao forse più interessante del resto, come ha spiegato Gayle M. Timmerman a capo del grupo di ricercatori:”nonostante la maggior parte delle volontarie non fosse a dieta, l’idea di mantenere il peso (69% del totale) ha permesso alla fine di dimagrire in media 1,7 chilogrammi nell’arco delle 6 settimane, pur continuando a mangiare nei ristoranti”.

Come valutare questo studio scientifico? Direi che “volere è potere” e la giusta conoscenza della corretta alimentazione salutare non può che portare a tali risultati, sia che si mangi in casa che fuori, ma sempre bisogna desiderare di seguire un determinato regime alimentare, quale scelta individuale e soprattutto “sentita”. Altrimenti ne al pub ne tra le mura domestiche si può resistere ad un bel dolce ipercalorico (come il muffin al torrone). E voi cosa ne pensate?