Mal di gola: cause, rimedi naturali e cure

Il mal di gola è un'infiammazione del cavo orale che può essere causato da malattie virali o da agenti esterni irritanti. Spesso associato a raffreddore, influenza e tosse, il mal di gola rientra nei cosiddetti 'malanni di stagione' dei periodi freddi. Per curarlo ci sono tanti rimedi naturali e cure farmacologiche da seguire. Molto importante è anche la prevenzione, attraverso pochi semplici accorgimenti.

Pubblicato da Redazione Giovedì 11 ottobre 2018

Mal di gola: cause, rimedi naturali e cure

Il mal di gola è un malanno classico del cambio di stagione, che colpisce democraticamente grandi e bambini. Le cause dell’irritazione alla gola possono essere varie, di tipo virale o ambientale, e comportano quasi sempre un arrossamento della gola, difficoltà a deglutire e senso di bruciore. Per combattere il mal di gola ci sono tanti rimedi naturali e casalinghi che si aggiungono a quelli classici. Vediamo insieme i sintomi di questo malanno di stagione, come debellarlo ma anche come prevenirlo.

Le cause del mal di gola

Senso di bruciore, gola secca o arrossata e ingoiare con difficoltà sono i sintomi del mal di gola più noti. Le cause di un’irritazione del cavo orale possono essere di tipo batterico o virale ma anche di tipo ambientale come aria troppo secca o troppo umida, smog e polveri irritanti che inaliamo, cibi e bevande troppo calde. Anche il fumo di sigaretta è una delle cause principali del mal di gola. Spesso questa infezione insorge in occasione di un raffreddore o dell’influenza, ma anche soffrire di reflusso gastroesofageo può provocarla. Talvolta poi si può avvertire un particolare fastidio alla gola anche quando si è costretti a parlare troppo o troppo forte.

I rimedi per il mal di gola

Ma cosa prendere se si ha mal di gola? C’è da dire che non esiste un trattamento medico univoco, anche perché nella maggior parte dei casi il disturbo scompare spontaneamente entro una settimana o poco più. Una terapia medica per gli episodi virali non esiste quindi un po’ di relax e piccoli riguardi possono migliorare la situazione. Per alleviare il dolore si possono assumere anti-infiammatori non steroidei, con principi attivi come l’ibuprofene, il ketoprofene oppure del paracetamolo. Tra i farmaci per il mal di gola da prendere in considerazione ci sono quindi nurofen influenza e raffreddore o moment; oki, neoborocillina ma anche tachipirina o efferalgan. Inoltre, contro il dolore, potrà essere utile un analgesico e un antinfiammatorio come l’acido acetilsalicilico, tipo l’aspirina. Tra i rimedi veloci ci sono gli spray disinfettanti e le pastiglie antisettiche, molto pratici e utili. In caso di mal di gola virale, gli antibiotici non sono efficaci ed è quindi raro che un medico ne prescriva l’assunzione. Gli antibiotici, però, possono essere invece assunti in caso di mal di gola di origine batterica. Se prescritti, sarà necessario seguire scrupolosamente l’intero corso della terapia, anche se i sintomi scompariranno prima, per evitare che si ripresentino.

I rimedi naturali per contrastare l’infiammazione alla gola

Tra i rimedi per il mal di gola, quelli naturali sono i meno invasivi e dai risultati discreti. Miele e propoli sono forse i più conosciuti contro le infiammazioni del cavo orale perché vantano virtù anti-batteriche e disinfettanti. Altro rimedio utile per le sue proprietà antisettiche è lo zenzero, che ha anche la funzione di antibiotico naturale. Può essere consumato fresco, masticandone un pezzetto per disinfettare la gola e placare il fastidio, oppure si può tagliare a fettine sottili per preparare un decotto. Stessa cosa anche per la malva, dalle proprietà emollienti e antinfiammatorie; anche l’eucalipto calma i dolori attraverso le azioni analgesiche e antibiotiche. Tra i rimedi della nonna per il mal di gola, il più famoso è il classico latte caldo e miele da bere la sera prima di andare a dormire, o i gargarismi con limone o con aceto di mele. Diversi, quindi, possono essere i modi di intervenire naturalmente sui sintomi e sull’origine del problema, uno su tutti, la prevenzione. Le piante fitoterapiche con azione antinfiammatoria per le mucose e antisettica del cavo orale, sono i rimedi naturali più indicati per combattere il mal di gola, attraverso la somministrazione di tisane, tinture madri o estratti secchi. Tra le piante consigliate che hanno azione antinfiammatoria, antisettica olenitiva ci sono l’altea, la malva, l’erisimo ma anche il pompelmo.

I rimedi omeopatici contro il mal di gola

I rimedi omeopatici per curare il mal di gola possono esserci d’aiuto nella fase iniziale di raffreddamento. Tra quelli più conosciuti segnaliamo Belladonna, una pianta velenosa, da usare con sintomi come bruciore e senso di gonfiore alla gola. 3 granuli ogni 2-3 ore di Belladonna 5CH alleviano il fastidio. Ricavata dall’uva turca, la Phytolacca decandra è anche utile contro il mal di gola, la tonsillite, i raffreddori persistenti e i dolori reumatici, oltre a quelli mestruali. In genere, viene consigliata quando la faringite è dolorosa e si irradia fino alle orecchie. In questi casi, svolge un’azione antinfiammatoria e lenitiva. Le dosi consigliate sono 3 granuli sublinguali da due a quattro volte al giorno in base all’intensità dei sintomi, diradando le somministrazioni con il loro miglioramento. L’Aconitum Napellus è un rimedio omeopatico spesso adottato contro il mal di gola: 3 granuli ogni 3 ore, specie quando l’infiammazione è in fase iniziale. Infine l’Apis è un rimedio omeopatico ricavato dal veleno delle api utile per curare il mal di gola che si manifesta con bruciore e fitte faringee, simili ad aghi roventi.

Alimentazione

Il processo infiammatorio del cavo orale può essere contrastato con l’alimentazione, almeno parzialmente. Pertanto, è necessario seguire una dieta antinfiammatoria con l’eliminazione di alcuni alimenti irritanti e la predilezione per altri.

Cosa mangiareCosa evitare
Cereali integraliCibi confezionati
LegumiBevande gassate
Semi oleosiLatte e derivati
Frutta e verdura di stagioneCarne rossa

Tra i vegetali, i broccoli sono gli alimenti più indicati contro il mal di gola, perché contengono un particolare principio attivo, il sulforano, che hanno la capacità di mitigare le infiammazioni delle vie aeree superiori, come faringe, laringe, trachea e parte alta dei bronchi.

Come prevenire il mal di gola

Ma come prevenire il mal di gola? Lavarsi frequentemente le mani è importante per evitare di contrarre virus esterni. Ridurre, o meglio eliminare, l’esposizione al fumo di sigaretta e allo smog. Prevenire la troppa umidità o secchezza di casa con un umidificatore d’aria. Un altro accorgimento utile per la prevenzione del mal di gola è quello di vestirsi a strati. A contatto con la pelle andranno indossati gli indumenti per regolare la traspirazione, come nel caso della seta e del cotone, ovvero traspiranti. Lo strato intermedio deve mantenere costante la temperatura corporea, quindi dovranno formare una sorta di protezione termica, trattenendo il calore tra il primo e il terzo strato. Un esempio possono essere la camicia con maglione o cardigan. L’ultimo, invece, dovrà proteggere dagli agenti atmosferici tipici della stagione fredda, quindi andranno bene gli impermeabili, i cappotti, i trench e i piumini. Infine, quando fuori casa la temperatura è rigida, è opportuno non dimenticare mai di portare con sé sciarpe, guanti e cappelli. Il mal di gola estivo invece non è causato da un abbigliamento sbagliato ma può essere virale o dipendere dalle basse temperature in ufficio o in casa.