Leggere romanzi rosa fa male alla salute delle donne?

I romanzi rosa sarebbero diseducativi per le donne, sia dal punto di vista psicologico che della salute sessuale: l'opinione di una sessuologa.

Pubblicato da Cinzia Iannaccio Giovedì 28 luglio 2011

Leggere romanzi rosa fa male alla salute delle donne?

Leggere romanzi rosa farebbe male alla salute delle donne, con particolare riferimento alla psiche e alla sfera sessuale. Ne è convinta almeno la dottoressa Susan Quilliam sessuologa, che al riguardo ha appena pubblicato un suo studio sul Journal of Family Planning and Reproductive Health Care. Cosa ne è emerso? I modelli proposti non sono reali, ma soprattutto si racconta una sessualità priva di anticoncezionali /strong> o profilattici, invece necessari.

Solo l’11,5% dei romanzi rosa infatti cita l’uso del preservativo mentre si racconta di continuo di orgasmi senza fine. La realtà come sappiamo care amiche di Pourfemme è ben diversa, quindi è condivisibile l’obiettivo della dottoressa: “rassicurare le donne: la loro “prima volta” può non essere necessariamente felice e l’orgasmo non va pensato come pura penetrazione, ma come un evento che nasce dall’autostima e dal buon umore”. Nonostante ciò, leggere e sognare è sempre bello: ad avere il tempo per farlo!