La rabbia repressa fa male alla salute

Evitare di discutere con un collega o con il vostro ragazzo quando si presenta un problema, alla lunga può avere effetti negativi sulla salute. Lo dimostra una ricerca americana dell' Institute for Social Research.

Pubblicato da Lucrezio.Bove Venerdì 27 agosto 2010

La rabbia repressa fa male alla salute

Se da una parte, come abbiamo già visto qualche giorno fa, l’eccessiva irascibilità può mettere a rischio la salute del cuore, è anche vero che evitare di prendere le situazioni di petto e reprimere la rabbia può avere effetti altrettanto deleteri. Ci toglie ogni dubbio una ricerca coordinata dalla dott.ssa Kira Birditt dell’Institute for Social Research (presso la University of Michigan). I risultati sono stati presentati durante l’ultima convention dell’American Psychological Association (Apa), che si è conclusa da poco a San Diego, in California.

Per evitare gli effetti negativi della rabbia repressa, è bene discutere di un problema non appena si presenta, evitando di rimandare in eterno. Una pratica da adottare, non solo con i familiari e le persone care, ma anche in ambito lavorativo. Chi oggi sceglie di non affrontare una discussione, il giorno dopo può sentirsi terribilmente frustrato e andare incontro a un aumento preoccupante dei livelli di cortisolo: l’ormone dello stress.

I ricercatori americani lo hanno constatato prendendo in esame un campione di quasi 2mila soggetti adulti con un’età compresa tra i 33 e gli 84 anni. Per otto giorni, è stato chiesto a tutti i partecipanti se avessero discusso a lavoro o avessero eluso una discussione con qualcuno. Ogni giorno veniva inoltre prelevato un campione di saliva.

“Le relazioni – spiega la dott.ssa Birditt – hanno un’enorme influenza su come ci sentiamo tutti i giorni, specialmente riguardo ai problemi relazionali”. Insomma, evitando di discutere rischiate di deteriorare i rapporti, compromettendo anche la vostra salute piscofisica. Se dovete dire qualcosa al vostro capo, è il caso di farlo…