L’osteoporosi si può curare?

da , il

    L’osteoporosi si può curare?

    100 mila fratture l’anno in Italia sono provocate dall’osteoporosi. Si tratta di una malattia cronica che, come sappiamo, colpisce in prevalenza le donne in menopausa (più del 30% tra i 60 ed i 70 annie quasi il 70% delle donne over 80), causando una perdita di densità delle ossa che dunque diventano più fragili. Per questo motivo è opportuno effettuare con regolarità dei test per una diagnosi precisa, come la densitometria ossea o la morfometria.

    Importante è a quel punto una cura, stabilita con l’ausilio di un medico specialista, mirata alla prevenzione delle fratture. Numerosi sono i farmaci in uso, ed altrettanti quelli in sperimentazione, perché una cura definitiva effettivamente ancora non è stata trovata. L’efficacia dei vari medicinali non è eguale per tutti i pazienti, a volte si possono utilizzare in associazione ad una integrazione di vitamina D o da soli e molto dipende dalla gravità della malattia.

    E’ comunque sempre raccomandato un sano stile di vita ed un’alimentazione ricca di calcio e vitamina D. Nelle donne in menopausa sono necessari almeno 1200-1500 mg di calcio al giorno.