Cos’è il Kefir d’acqua o latte, e quali sono i benefici per la salute

Il kefir è una bevanda tipica delle regioni del Caucaso, della quale recentemente si sono scoperte le proprietà benefiche: aiuta il sistema immunitario, la regolarità intestinale ed è ricca di vitamina B. Esiste in due versioni, con l'acqua e con il latte. Scopriamo tutto quello che c'è da sapere su questo magico alimento

Pubblicato da Redazione Giovedì 28 giugno 2018

Cos’è il Kefir d’acqua o latte, e quali sono i benefici per la salute

Il kefir è una bevanda dall’ottimo sapore, simile allo yogurt, con grandi proprietà benefiche per il nostro organismo. Originario del paesi del Caucaso il nome “Kefir” significa “benessere” “sentirsi bene dopo mangiato”, ed è un insieme di grani simili al cavolfiore e formati da colture di lievito e batteri lattici. Ricco di vitamine B, minerali, proteine, lieviti, calcio e moltissime altre sostanze purificanti, il kefir viene spesso usato per perdere peso. Il calcio infatti combinato con la vitamina B aiuta a tenere sotto controllo l’appetito. Ma è importante anche per la salute delle ossa, per risolvere in maniera naturale i problemi digestivi e/o intestinali. Il kefir può essere preparato in due modi con latte o con acqua per questo di parla di kefir di latte o kefir di acqua. Scopriamo insieme cosa sono e a cosa servono.

Kefir di latte, come prepararlo

I grani di Kafir vanno aggiunti al latte (di mucca o capra), i microorganismi agiscono facendo fermentare gli zuccheri del latte e dando quindi origine alla gustosa bevanda (il latte di kefir appunto). Normalmente la fermentazione avviene nel giro di 24 ore alla fine delle quali è possibile rimuovere i grani per poter utilizzarli di nuovo ed ottenere una nuova bevanda. Il latte di kefir in commercio è disponibile già pronto anche se ha normalmente un sapore un po’ acidulo, e può essere acquistato nei negozi di alimentazione biologica. Ma potete prepararlo anche da sole per essere sicure che abbia un gusto migliore e una quantità inferiore di zuccheri, acquistando direttamente i granuli sempre presso negozi bio, farmacie o erboristerie. Potete trovare i granuli di kefir anche su internet, a tal proposito vi segnaliamo il gruppo Facebook Kefir Italia, che permette di scambiarsi kefir in maniera totalmente gratuita geolocalizzando il donatore più vicino alla vostra zona.

Kefir proprietà e benefici

Come abbiamo già accennato prima questa bevanda contiene una serie di principi attivi, minerali e vitamine preziosi per il nostro organismo. In primis i fermenti lattici che aiutano il normale funzionamento dell’intestino) ma poi anche magnesio, fosforo, zinco, aminoacidi, vitamine del gruppo B e del gruppo K, antiossidanti ecc e non in ultimo è facilmente digeribile anche da tutti gli intolleranti al lattosio.
In particolar modo il latte di Kefir è importante perché:

  • Facilita i processi digestivi
  • Previene le infezioni batteriche
  • E’ un alleato per le allargie
  • Previene l’osteoporosi
  • Rafforza le difese immunitarie
  • Aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo cattivo
  • E’ una fonte di energia
  • Può essere assunto sia dalle donne in gravidanza che dagli intolleranti al lattosio

Kefir d’acqua benefici e differenze

I kefir d’acqua non differisce molto da quello di latte, si prepara fondamentalmente nello stesso modo solo con una base d’acqua appunto. Anche i benefici sono gli stessi perché in gran parte dovuti al processo di fermentazione che avviene in entrambi i casi. Quindi anche il kefir d’acqua

  • Aiuta la flora intestinale
  • E’ ricco di energia
  • Tiene a bada il colerestoro cattivo
  • Può essere assunto anche in gravidanza
  • Rafforza le ossa
  • Aiuta il sistema immunitario.

Contrariamente al quello a base di latte, il kefir d’acqua può però essere assunto da tutti gli allergici al latte e da chi segue una dieta vegan che non prevede alcuna assunzione di derivati animali.

Come e quando berlo

Lo si può bere già pronto senza aggiunte oppure arricchirlo con fiocchi d’avena, frutta secca o frullati di frutta fresca. Una volta al giorno è l’ideale se si sta seguendo una dieta. Se si prepara il kefir in casa è’ importante ricordarsi di non chiudere ermeticamente il contenitore in cui lo si versa, perché così facendo non si permette all’anidride carbonica di uscire. In via generale si può consumare il kefir 1-2 volte al giorno. La quantità ideale è di 100-120 gr se è prodotto con latte animale mentre se è fatto con latte vegetale o acqua, si possono bere anche 2-3 bicchieri al giorno. Si tratta ovviamente di quantità approssimative, l’importante come sempre è non accedere e ricordarsi che si tratta di un alimento fermentato che può avere delle controindicazioni.

Controindicazioni

Anche il kefir, che sia di latte o di acqua, come ogni altro alimento, se assunto in grosse quantità può avere delle controindicazioni. Soprattutto può provocare, nause, mal di stomaco, crampi, mal di testa e meteorismo reazioni che fanno tutte parte del processo di disintossicazione messo in atto dalla bevanda ma che appunto se troppo forti possono essere fastidiose. Pertanto è meglio sempre iniziare con piccole dosi giornaliere.

Come si prepara il kefir d’acqua o di latte

kefir di latte

Dopo avervi illustrato i benefici e le controindicazioni del kefir, nonchè come reperirlo in commercio è arrivato il momento di spiegarvi come si prepara questa gustosa bevanda originaria dell’Europa orientale e dell’Asia sud-occidentale.
Partiamo dagli accessori: vi consigliamo di utilizzare un contenitore da un litro, possibilmente di vetro scuro visto che poi dovrà riposare al riparo dalla luce. Come ingredienti vi serviranno:

  • 3 cucchiai di fermenti di kefir
  • 1 litro di acqua
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 fichi secchi
  • 1/2 limone bio
  • frutta secca a piacere

Versate nel litro di acqua tutti gli ingredienti insieme e lasciateli riposare per 48 ore assicurandovi di aver accuratamente richiuso il recipiente. Dopo circa 24 ore mescolate gli ingredienti. Terminate le 48 ore filtrate tutto con un colino e tenete il kefir in frigo fino a quando sarà finito.

Chiaramente la preparazione della versione con il latte è la medesima basta sostituire il litro di acqua con un litro di latte vaccino o vegetale in base ai gusti.

Foto di Stephanie Frey/Shutterstock.com