Invecchiamento: se il cuore è in forma il cervello è giovane

da , il

    Invecchiamento: se il cuore è in forma il cervello è giovane

    Per avere un cervello sano e reattivo, bisogna mantenere il cuore in buona salute. Lo hanno dimostrato i ricercatori della Boston University School of Medicine, grazie a uno studio coordinato dalla dott.ssa Angela Jefferson. Per individuare la relazione, 1500 soggetti sono stati sottoposti all’analisi dell’indice cardiaco e a risonanza magnetica. Gli scienziati americani hanno constatato che a una minore capacità del cuore di pompare sangue corrisponde -il più delle volte- una massa cerebrale ridotta: il cervello appare più vecchio di almeno due anni.

    Se lo studio ha dimostrato che chi ha un cuore sano ha anche un cervello sano, non è ancora chiaro cosa si celi dietro alla correlazione. La dott. Jefferson, in un’intervista apparsa sulla rivista Cirulation, ha ipotizzato che una riduzione dell’afflusso di sangue dal cuore potrebbe accelerare il processo di invecchiamento cerebrale, causa della demenza senile. In altre parole, un calo della funzionalità cardiaca sembrerebbe influire sullo sviluppo di alcune patologie senili che colpiscono il cervello, prima fra tutte l’Alzheimer.

    “Generalmente si dice che la salute di cuore e cervello siano correlate, quindi controllare correttamente i fattori di rischio cardiovascolare potrebbe avere importanti implicazioni anche per il benessere del nostro

    cervello” parole dell’autrice della ricerca. Per prevenire o comunque rallentare il decorso delle patologie alla base della demenza senile , è quindi fondamentale curare la salute del cuore. Se non sapete da dove iniziare, abbiamo tanti consigli da darvi!