Il ciuccio: consigli utili

Il ciuccio è un validissimo alleato per le mamme, è un ottimo rimedio per far dormire i neonati e per farli smettere di piangere. Oggi vediamo alcuni consigli utili sull'utilizzo del ciuccio e perchè è bene non abusarne.

Pubblicato da Serena Vasta Martedì 22 dicembre 2009

Il ciuccio è un validissimo alleato per le mamme, è un ottimo rimedio per far dormire i neonati e per farli smettere di piangere. Oggi vediamo alcuni consigli utili sull’utilizzo del ciuccio e perchè è bene non abusarne. Il ciuccio però è un aggeggio esterno e come tale può avere delle implicazioni negative, secondo una ricerca cilena l’uso eccessivo del ciuccio, ad esempio protatto fino ai 3 anni di vita del bambino, può provocare problemi di linguaggio.

Secondo la ricerca cilena coordinata da Clarita Barbosa della Corporacion de Rehabilitacion Club De Leones Cruz del Sur e pubblicata sulla rivista scientifica BMC Pediatrics, l’uso del ciuccio o del biberon dopo i 3 anni triplica le probabilità che il bambino sviluppi problemi del linguaggio, la stessa vale per il succhiarsi il pollice.

Parallelemente è stato anche dimostrato che allattare al seno, ritardando il più possibile l’uso del biberon, riduce il rischio dei problemi di linguaggio.

La ricerca è stata condotta su 128 bambini cileni di età compresa tra i 3 e i 5 anni, ed i dati sono stati chiari e non hanno lasciato spazio a fraintendimenti. E’ consigliabile dunque proseguire con l’allattamento al seno oltre i 9 mesi, ma ritardare il più possibile l’uso del biberon e comunque non esagerare con ciucci e biberon.

A volte vorremmo che i bimbi non crescano mai e tendiamo a tenerli “piccolini” il più possibile, ma non gli facciamo del bene, anzi!

Foto da:
www.ape2zebra.ca
filelibrary.myaasite.com
www.babiesandinfantsinfo.com
airqualitytips.com
sitemaker.umich.edu
www.newbornbabyzone.com
www.pacifierpuppies.com
cdn.sheknows.com