Haiti: 30 famiglie ospiti in Italia per le cure

E' partita proprio in questi giorni l'operazione Croce Rossa Italiana da Haiti all'Italia, un'iniziativa davvero molto bella che ha portato in Italia 30 famiglie haitiane che verranno curate nei nostri ospedali, saranno ospitate famiglie con bambini che dopo il terremoto non hanno più posto negli ospedali del loro paese e che quindi per ricevere le cure necessarie staranno da noi per un pò.

Pubblicato da Serena Vasta Lunedì 15 febbraio 2010

E’ partita proprio in questi giorni l’operazione Croce Rossa Italiana da Haiti all’Italia, un’iniziativa davvero molto bella che ha portato in Italia 30 famiglie haitiane che verranno curate nei nostri ospedali, saranno ospitate famiglie con bambini che dopo il terremoto non hanno più posto negli ospedali del loro paese e che quindi per ricevere le cure necessarie staranno da noi per un pò. I 30 nuclei familiari comprendono circa 142 persone in cui i bambini sono affetti da patologie croniche come hiv, disabilità, sindrome di down, patologie gravi neurologiche e ortopediche.

I bambini e le loro famiglie sono arrivati con il volo da Port au Prince, atterrato il 12 febbraio a Pratica di Mare. 16 delle 30 famiglie che sono arrivate in Italia con il terremoto che ha colpito haiti hanno perso tutto e vivono in situazioni drammatiche e di povertà.

La cosa bella di questa iniziativa è che ogni bambino malato e bisognoso di cure è stato portato in Italia con tutta la sua famiglia, mamma, papà, fratelli, la Croce Rossa Italiana si rivela ancora una volta un esempio per tutti, infatti il rientro ad Haiti sarà sovvenzionato sempre dalla Cri che si occuperà anche di sostenere le famiglie con una casa dignitosa e adeguati progetti di sostegno.

Il Commissario straordinario della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca, accompagnerà i bambini in tutto il viaggio e con lui ci saranno medici, personale specializzato della Cri e anche alcuni volontari esperti in clownterapia che intratterranno i bambini durante il loro lungo viaggio per l’Italia.

Foto da:
cache.virtualtourist.com
www.haitianroots.com
www.atriskchildren.org
www.francis.edu
www.myspace.com
histclo.com
www.soschildrensvillages.org.uk
dyinginhaiti.blogspot.com