Fumo: le sigarette “moderne” creano subito dipendenza

da , il

    Fumo: le sigarette “moderne” creano subito dipendenza

    Fumare fa sempre male: effetti deleteri non trascurabili anche con una sola sigaretta al giorno o con l’esposizione breve e saltuaria al fumo passivo. Il tabacco danneggia il DNA perché le sigarette “moderne” sono state create con lo scopo di rendere il fumatore immediatamente schiavo della nicotina. Sono i risultati di una ricerca coordinata da Regina Benjamin, il Surgeon General degli Stati Uniti.

    Le sigarette di oggi si differenziano da quelle prodotte in passato perché rilasciano un quantitativo spropositato di nicotina, accelerando il processo che porta alla dipendenza. Ogni piccola e breve esposizione al fumo di tabacco può quindi arrecare danni al DNA e favorire lo sviluppo di neoplasie maligne. ”Il fumo del tabacco danneggia quasi ogni organo del corpo umano” ha specificato Regina Benjamin.

    Attualmente sono 40 milioni i fumatori in America e oltre 4mila minorenni ogni giorno si avvicinano al vizio. Il fumo di tabacco è causa di quasi il 90% dei tumori ai polmoni sviluppati dai cittadini statunitensi. Le sigarette uccidono solo negli Usa oltre 400mila persone ogni anno. In termini di cure e assistenza sanitaria, il costo complessivo per lo stato americano si avvicina a duecento miliardi di dollari l’anno.

    Eivdentemente le campagne informative contro il fumo di tabacco non bastano a convincere i fumatori incalliti a spegnere l’ultima sigaretta. Forse gli stati dovrebbero iniziare ad adottare strategie diverse. Nel frattempo, noi di pourfemme ci limitiamo a darvi dieci buone ragioni per togliervi il vizio del fumo.