Frutta cotta: il dolce per chi è a dieta

La frutta cotta è un trucchetto per gustare un dolce a fine pasto anche se siete a dieta, o almeno per avere la sensazione di gustarlo mangiando semplicemente della frutta cotta, che tra l'altro è indicata anche per varie patologie.

Pubblicato da Serena Vasta Mercoledì 30 settembre 2009

La frutta cotta è un trucchetto per gustare un dolce a fine pasto anche se siete a dieta, o almeno per avere la sensazione di gustarlo mangiando semplicemente della frutta cotta, che tra l’altro è indicata anche per varie patologie.

La frutta cotta va benissimo per i bambini piccoli, da alternare agli omogeneizzati o per iniziare lo svezzamento, è digeribile e dolce quindi se siete fortunate non ve la sputacchieranno da tutte le parti.

La frutta cotta è digeribile ed infatti non è un caso che spesso viene servita negli ospedali, preparata in modo carino in un piatto sfizioso e aromatizzata con la cannella o con un cucchiaino di zucchero può essere una vera delizia.

Potete mescolare vari tipi di frutti che vi piacciono e tagliarli a cubetti e poi cuocerli in forno in un cestino di carta da forno, poi potete completare con un pizzico di cannella, scorzetta di arancia e limone e con un cucchiaino di zucchero di canna, solo se è previsto nella dieta, altrimenti non è necessario, la frutta cotta è già dolcissima.

E a voi piace la frutta cotta?

Foto da:
micheblog.files.wordpress.com
winosandfoodies.typepad.com
digilander.libero.it