Flora batterica vaginale: consigli e alimenti per mantenerla in salute

La flora batterica vaginale si caratterizza per un delicato equilibrio creato da diversi microrganismi che hanno il compito di difendere l’organismo. Scopri come mantenere inalterato questo equilibrio per evitare le infezioni.

Pubblicato da Anna Franceschi Lunedì 30 novembre 2015

Flora batterica vaginale: consigli e alimenti per mantenerla in salute

La flora vaginale è quell’insieme di microrganismi che vivono nell’ambiente vaginale, e che costituiscono un “ecosistema”. Alcuni di questi sono germi buoni e costituiscono la barriera difensiva, altri sono germi cattivi e sono la causa di irritazioni o infezioni. La composizione della flora vaginale si modifica secondo l’età, lo stato ormonale, l’attività sessuale, l’assunzione di farmaci antibiotici, la gravidanza e le condizioni generali di salute della donna, ed è importante che riesca a mantenere l’ambiente acido che impedisce l’adesione e la moltiplicazione dei germi nocivi. Vediamo allora quali sono i consigli e gli alimenti utili per mantenere la flora batterica vaginale in salute.

La flora batterica vaginale è costituita da lattobacilli, o bacilli di Doederlein, che acidificano e proteggono dalle infezioni, e anche da alcuni saprofiti (Escherichia coli, Streptococco, ecc). In determinate situazioni, generalmente in caso di minor difesa locale, si possono verificare dei disequilibri a favore della proliferazione dei saprofiti, con la conseguente nascita di infezioni. Ma cosa si può fare per prevenire questo problema e mantenere in salute la flora batterica vaginale? Il primo consiglio è quello di lavare correttamente la zona intima con un detergente a pH fisiologico, cioè simile a quello delle mucose (pH 4 o 5), partendo dalla vagina all’ano e mai viceversa, per evitare di portare i germi nocivi presenti nella zona anale alla vagina. Importante è poi lavarsi sempre dopo ogni rapporto sessuale e anche dopo la defecazione. Riguardo ai rapporti sessuali, consigliamo di utilizzare il preservativo, soprattutto nei rapporti occasionali. Per evitare di alterare l’acidità vaginale e il corretto equilibrio della flora batterica, è bene non abusare delle lavande vaginali, che sono da utilizzare solo dietro indicazione del medico. Per quanto riguarda l’abbigliamento, sono da evitare pantaloni e slip eccessivamente stretti, e va preferita biancheria intima in cotone, limitando l’utilizzo dei salvaslip. Durante il ciclo mestruale l’assorbente, soprattutto se interno, va cambiato spesso. Riguardo all’alimentazione, la dieta deve essere varia ed equilibrata, e soprattutto ricca di frutta, verdura, cereali integrali e di legumi, perchè questi alimenti aiutano il sistema immunitario a difenderci dalle infezioni. Periodicamente, e soprattutto durante l’assunzione di antibiotici, è consigliabile assumere fermenti lattici probiotici, i cui batteri coadiuvano un incremento delle difese immunitarie dell’organismo e aiutano ad evitare le infezioni in generale.