Film in 3D: nessun rischio per la salute

Guardare film in 3D con gli appositi occhialini, sia a casa che al cinema, non mette in pericolo la salute: genitori e bambini possono dormire sonni tranquilli. Lo hanno stabilito i massimi esperti del settore durante una consensus conference organizzata dalla Società Oftalmologica Italiana (Soi).

Pubblicato da Lucrezio.Bove Giovedì 20 maggio 2010

Film in 3D: nessun rischio per la salute

Guardare film in 3D con gli appositi occhialini, sia a casa che al cinema, non mette in pericolo la salute: genitori e bambini possono dormire sonni tranquilli. Lo ha stabilito la Società Oftalmologica Italiana (Soi), che negli scorsi giorni ha organizzato una consensus conference per discutere dei possibili disturbi legati alla visione di film in tre dimensioni. In queste ore, in occasione del Congresso internazionale che si è aperto a Roma questa mattina, si stanno valutando proprio queste conclusioni. Presumibilmente nei prossimi giorni avremo la risposta definitiva.

Matteo Piovella, presidente della Soi, ha spiegato: “Abbiamo riunito i maggiori esperti di tutti i settori coinvolti e ci sentiamo di tranquillizzare la popolazione. Esistono dei soggetti ipersensibili a queste tecnologie, ma come per altri fenomeni come i fastidi che si hanno leggendo in treno quando si smette i disagi passano e non lasciano danni permanenti. Questo vale sia per il cinema che per tv e videogiochi, che nei prossimi anni invaderanno le case”.

La visione dei film in 3D, a differenza di come era stato ipotizzato, non dovrebbe quindi arrecare alcun disturbo nei soggetti sani. Anzi, secondo Piovella, l’insorgenza di difficoltà potrebbe essere il campanello d’allarme di patologie preesistenti, soprattutto nei bambini più piccoli. In questi casi, dunque, non basta evitare di guardare altri film, ma è sempre importante rivolgersi allo specialista per identificare eventuali anomalie della vista. Per chi non ha problemi, conclude Piovella, “gli occhiali usa e getta non sono un pericolo e per quelli che si riutilizzano bastano le normali misure igieniche”.

Foto da:
bibicinema.files.wordpress.com