Fertilità femminile, un legame con il colesterolo buono

La fertilità femminile può essere alterata da alcune mutazioni genetiche: scoperta una variante responsabile della produzione del colesterolo buono e degli ormoni.

Pubblicato da Cinzia Iannaccio Lunedì 13 giugno 2011

Fertilità femminile, un legame con il colesterolo buono

La fertilità femminile avrebbe un legame con il colesterolo! La notizia è di qualche settimana fa, ma la sua particolarità merita attenzione: secondo una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Human Reproduction e realizzata presso la Johns Hopkins University School of Medicine di Baltimora (Usa) l’8-13% dell’infertilità femminile avrebbe cause genetiche.

Lo studio è durato tre anni ed ha coinvolto 274 donne che non riuscivano ad avere figli. Gli scienziati hanno analizzato le loro cellule ovariche individuando in 9 casi una particolare variante genetica (dal complicato nome SCARB1) implicata nella regolazione dei livelli del HDL ovvero del colesterolo buono oltre che nella produzione degli ormoni.

Sottoposte le volontarie a fecondazione assistita, questa è fallita nelle 9 donne con la suddetta mutazione genetica, che hanno dimostrato anche bassi livelli di progesterone. Una scoperta forse casuale, ma che merita di sicuro ulteriori approfondimenti, perché la fertilità femminile è preziosa.