Farmaci che attaccano solo le cellule cancerogene

Scoperto il meccanismo per creare farmaci che attaccano solo le cellule cancerogene e non indistintamente tutte le cellule con gli stessi recettore come la chemio attuale.

Pubblicato da Serena Vasta Domenica 30 agosto 2009

Farmaci che attaccano solo le cellule cancerogene

Finalmente una buona notizia sulla cura ai tumori, in America una ricerca ha scoperto come mettere a punto dei farmaci che abbiamo come bersaglio solo le cellule cancerogene, riuscendo a distinguerle da quelle sane con recettori simili.

Una ricerca condotta a Washington con la collaborazione tra la Harvard University e il Massachusetts Institute of Technology ha effettuato degli studi per fare in modo che i farmaci della chemioterapia non agiscano anche sulle cellule sane provocando i tantissimi effetti collaterali che ormai conosciamo bene come la nausea, la perdita dei capelli ecc

I farmaci che stanno mettendo a punto servono a colpire solo le cellule staminali dei tumori, cioè la parte di cancro difficile da sconfiggere, cioè quella che fa moltiplicare le cellule del cancro e che lo fa tornare anche quando viene asportato con la chirurgia e la chemio.

I ricercatori fino ad ora hanno isolato 32 agenti chimici capaci di distruggere le cellule staminali malate, di questi però solo un agente chimico è uno dei farmaci approvati come terapia per i tumori.

Ovviamente siamo ancora lontani da una cura, e dall’utilizzo di questi farmaci però è un primo passo verso la svolta delle terapie sul cancro.