Erboristeria: le proprietà della soia

La soia è una pianta della famiglia delle leguminose, originaria dell’Asia meridionale. In Italia la conosciamo più per i derivati che per altro: latte di soia, olio, biscotti, formaggi, gelato e chi più ne ha più ne metta. Non tutti sanno, però, che per ottenere gli effetti benefici più efficaci, è importante consumare la soia così come ce la offre madre natura.

Pubblicato da Lucrezio.Bove Venerdì 23 aprile 2010

Erboristeria: le proprietà della soia

La soia è una pianta della famiglia delle leguminose, originaria dell’Asia meridionale, i cui frutti sono piccoli legumi che contengo 3-4 semini ciascuno. In Italia la conosciamo più per i derivati che per altro: latte di soia, olio, biscotti, formaggi, gelato e chi più ne ha più ne metta. Non tutti sanno, però, che per ottenere gli effetti benefici più efficaci, è importante consumare la soia così com’è, per preparare zuppe o minestre. Ceci, lenticchie, piselli e fagioli sono tra i prodotti più consumati, ma la soia sembra avere non poche difficoltà a prendere piede.

Eppure le proprietà della pianta sono sorprendenti. Ogni salutista che si rispetti, sa bene che le proteine contenute nei semini aiutano a tenere sotto controllo i livelli di colestarolo cattivo, principale causa delle placce aterosclerotiche sulle pareti delle arterie. La soia è anche un alleato contro i tumori, soprattutto se consumiamo i fagioli così come vengono colti. Anche perchè per produrre olio o latte di soia, ad esempio, non è sufficiente la spremitura, ma è necessario trattararla con solventi chimici come la trielina o la benzina. Da qui è facile capire perchè perde gran parte delle sue proprietà benefiche.

Consiglio di non fidarsi troppo delle pubblicità e di stare alla larga dai derivati. E’ da sfatare l’idea che questi prodotti siano meno calorici di quelli tradizionali. Un gelato di soia ha le stesse calorie di un gelato normale: tanto vale optare il secondo, non siete d’accordo?

Quindi abituiamoci a mangiare i semini così come madre natura ce li offre! Un consiglio che arriva anche dall’Istituto Tumori di Milano, che ha riconosciuto più volte le proprietà anticancerogene della soia, soprattutto per quanto riguarda il tumore al seno.