Emicrania: arriva il farmaco che “spegne” il dolore

da , il

    Emicrania: arriva il farmaco che “spegne” il dolore

    Soffrite di emicrania persistente? Provate a immaginare di avere a disposizione un interruttore in grado di “spegnere” il dolore una volta per tutte. Sembra fantascienza, ma potrebbe presto diventare realtà. Certo, quella dell’interruttore è solo una metafora, ma il farmaco nato dalla collaborazione di alcuni ricercatori britannici e canadesi potrebbe davvero rappresentare una soluzione definitiva al problema del mal mal di testa cronico.

    Zameel Cader, neurologo all’università di Oxford e cooautore della ricerca, ha spiegato che l’emicrania si presenta più o meno frequentemente a seconda di “quanto sono sensibili i nervi nella parte del cervello responsabile per il dolore”. I ricercatori hanno inoltre scoperto che la sensazione di dolore del mal di testa può essere ricondotta ad un gene chiamato “Tresk”. Se questo gene non funziona come dovrebbe, si assiste a un sensibile abbassamento della soglia del dolore percepito dai nervi cerebrali, tanto che anche stimoli insignificanti possono provocare i tipici sintomi del mal di testa.

    Per giungere a queste conclusioni, i ricercatori hanno analizzato il codice genetico di oltre cento pazienti affetti da emicrania persistente. Tutti gli esaminati avevano in comune una mutazione del gene Tresk. Il nuovo farmaco è in grado di agire sul gene fino a debellare completamente la sensibilità al dolore. La scoperta è davvero rivoluzionaria e “potrebbe potenzialmente condurre a trattamenti per sconfiggere il dolore in generale” parola del dott. Cader. Non resta che attendere l’esito delle prossime sperimentazioni e quindi il lancio sul mercato del nuovo prodotto.