Elettrostimolatori: fanno dimagrire?

Gli elettrostimolatori sono molto sponsorizzati e pubblicizzati ma in realtà il loro meccanismo di azione non è proprio amico della salute, non possiamo dire che fanno male ma abusarne certamente si perchè può dare vita a movimenti muscolari involontari.

Pubblicato da Serena Vasta Giovedì 1 aprile 2010

Gli elettrostimolatori fanno dimagrire? Possono considerarsi dei sostituti della palestra per tornare in forma? Sono pericolosi per salute? Oggi cercheremo di rispondere a tutte queste domande che in vista della temutissima prova costume sono all’ordine del giorno! Gli elettrostimolatori non fanno dimagrire e non sono da considerarsi dei sostituti della palestra o di una passeggiata, la loro funzione principale è quella di riabilitare i muscoli ce sono rimasti fermi forzatamente, ad esempio dopo un intervento chirurgico o una frattura.

Gli elettrostimolatori sono molto sponsorizzati e pubblicizzati ma in realtà il loro meccanismo di azione non è proprio amico della salute, non possiamo dire che fanno male ma abusarne certamente si perchè può dare vita a movimenti muscolari involontari.

Gli elettrostimolatori sono assolutamente vietati per le persone cardiopatiche, epilettiche, per le donne in gravidanza e per chi ha dei pacemaker o delle protesi, perchè ci si può davvero rimettere la vita in questi casi.

L’associazione Aduc dichiara: “L’elettrostimolazione è sostanzialmente una tecnica riabilitativa, serve cioè a tonificare muscoli costretti alla inattività da eventi traumatici, non è quindi sostitutiva della normale attività sportiva. Il rischio e’ la facile affaticabilità, l’alterazione del metabolismo basale e delle costanti fisiologiche interne (omeostasi). A questo si possono aggiungere effetti psicologici quali lo sviluppo di atteggiamenti passivi. Insomma l’elettrostimolazione non sostituisce l’attività fisica, nè una passeggiata. Fa bene se usata sotto controllo medico e per cure specifiche. Per un eventuale acquisto occorre ricordare infine che l’apparecchio deve avere il marchio CE, che sta per conformità europea, e il numero di identificazione, per risalire all’apparecchio in caso di guasti“.

Foto da:
www.icosmart.net
www.inerboristeria.com
www.mediashopping.it
www.farmasalute.it/
www.giordanoshop.com
i20.ebayimg.com
dieta-dimagrante.blogspot.com