Dimagrire è una questione di geni

Gli scienziati hanno analizzato le diete tenendo conto di 5 geni collegati al metabolismo dei grassi e dei carboidrati, se la dieta incontrata il genopito giusto si riusciva a dimagrire più del doppio.

Pubblicato da Serena Vasta Venerdì 9 aprile 2010

Anche per dimagrire ci vuole fortuna, sembra incredibile ma secondo le ultime ricerche il successo di una dieta sta nei nostri geni. Se riusciamo a trovare una dieta adatta ai nostri geni riusciremo a perdere peso, altrimenti la perdita di peso sarà minima o addirittura assente, è per questo che una dieta che per alcune donne funziona benissimo, per altre no, ed è sempre questo il motivo per cui ogni dieta è personale e non può essere interscambiata tra amiche.

Una ricerca condotta da Christopher Gardner della Stanford University e presentata alla conferenza annuale dell’American Heart Association ha analizzato i cambiamenti di circa 100 donne in sovrappeso che stavano seguendo una dieta, i risultati hanno parlato chiaro, la dieta funziona ed ha successo se incontra un profilo genetico predisposto a reagire a quel particolare schema alimentare.

Ad esempio con la dieta Atkins, che vi ricordo è a base di proteine e grassi, ci sono persone che riescono a perdere moltissimi chili e a diventare degli stecchini, per altre questa dieta è inutile e per altre ancora è dannosa perchè le fa persino ingrassare.

Gli scienziati hanno analizzato le diete tenendo conto di 5 geni collegati al metabolismo dei grassi e dei carboidrati, se la dieta incontrata il genotipo giusto si riusciva a dimagrire più del doppio. Le ricerche quindi sono orientate anche per carpire le informazioni nascoste nel Dna che potrebbero davvero sconfiggere il problema dell’obesità che è sempre più dilagante.

Foto da:
www.ayushveda.com
www.aeromedi.com
www.parkmysite.net
wellnesstm.com
weightlossstart.com
www.thecoffeebump.com