Depressione: curarla con l’attività fisica

La depressione è una malattia molto difficile da diagnosticare e ancora di più da curare perchè spesso non si ammette neanche con se stessi di averla. Oltre alla psicoterapia e la cura farmacologica un valido aiuto può arrivare anche dall'attività fisica.

Pubblicato da Serena Vasta Giovedì 8 ottobre 2009

La depressione è una malattia molto difficile da diagnosticare e ancora di più da curare perchè spesso non si ammette neanche con se stessi di averla. Oltre alla psicoterapia e la cura farmacologica un valido aiuto può arrivare anche dall’attività fisica.

L’attività fisica se vissuta nel modo corretto può diventare un vero aiuto, la cosa fondamentale è che non si deve perdere di vista il percorso iniziato, ad esempio la terapia psicologica che secondo me è l’unico modo per arrivare al problema vero.

L’attività fisica non deve essere vissuta come una costrizione, deve essere qualcosa che coscientemente ci fa stare meglio, non c’è uno sport preciso che si deve fare, basta trovare quello con cui si è più in sintonia. I migliori sono le passeggiate, la corsa, il golf, nuotare, giocare a pallavolo e fare giardinaggio, la cosa essenziale è provare soddisfazione.

L’attività fisica cura la depressione in ben 5 modi:

  • induce l’organismo a rilasciare endorfine
  • riduce il livello di cortisolo nel sangue, l’ormone coinvolto nello stress e nella depressione
  • aiuta a vedere la vita con più ottimismo
  • da una sensazione di soddisfazione che aiuta ad aumentare l’autostima
  • aumenta il livello di serotonina

Un’altra cosa importante è essere costanti, praticare l’attività scelta almeno 3 volte a settimana, tutti i giorni sarebbe anche meglio, l’importante è non bloccarsi.

Foto da:
blogs.indystar.com
newzar.files.wordpress.com
medicineworld.org
www.hypno-downloads.com