Danni alla vista possibili dall’uso eccessivo di cellulari e smartphone

Uno studio USA lancia un allarme a proposito dell’uso assiduo di cellulari e smartphone: costringerebbero gli occhi ad uno stress che può arrivare a danneggiare la vista.

Pubblicato da Paola Perria Martedì 26 luglio 2011

Danni alla vista possibili dall’uso eccessivo di cellulari e smartphone

Occhio a cellulari e smartphone, diremmo, possono danneggiare la vista. E’ quanto scoperto da uno studio pubblicato sulla rivista Optometry and Vision Science e condotta dai ricercatori dello State College of Optometry di New York. La lettura degli sms e la navigazione in internet attraverso i telefonini, infatti costringerebbe la nostra vista ad un superlavoro, decisamente superiore a quello che si compie quando si legge un libro, anche scritto molto in piccolo.

“Gli occhi finiscono per fare uno sforzo molto grande per mettere a fuoco gli oggetti che vogliamo vedere – spiega Mark Rosenfield, co-autore dello studio – e spesso questa situazione causa un inaridimento del bulbo oculare o una visione appannata, dopo uno sforzo prolungato”. Un simile allarme proviene dai risultati della ricerca, condotta coinvolgendo 200 persone di circa 25 anni, tutti proprietari di cellulari e smartphone usati assiduamente per navigare. Infatti, indagando sulle modalità di uso dei telefonini, è emerso che mediamente la distanza di lettura era di 33 cm per gli smartphone, e addirittura di soli 20 per un telefonino. A minor distanza, infatti, corrisponde maggior stress per la nostra vista. Da tenere presente…