Cuore artificiale permanente: per la prima volta su un quindicenne

da , il

    Cuore artificiale permanente: per la prima volta su un quindicenne

    Un cuore artificiale permanente: è stato impiantato per la prima volta al mondo presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma su un paziente giovanissimo. Lo ha ricevuto, infatti, un ragazzo di 15 anni. L’intervento è stato effettuato giovedì scorso dall’equipe di cardiochirurgia guidata dal dott. Antonio Amodeo. Nella norma, in casi di cardiopatie gravi che necessitano di un trapianto, si è soliti impiantare uno cuore artificiale “temporaneo”, che dura il tempo adeguato per poter accompagnare il paziente fino all’individuazione di un donatore, per il trapianto di organo vero e proprio.

    Da oggi, attraverso la particolare tecnica operatoria messa a punto dai medici romani e l’utilizzo di dispositivi e strumentazioni tecnologiche sempre più precisi ed efficaci, ci sarà una strada in più da percorrere.

    Il ministro della Salute Ferruccio Fazio si è così espresso: “Come ministro e come medico non posso che essere soddisfatto dello straordinario intervento, primo al mondo, effettuato a Roma in uno dei nostri centri di riferimento e di eccellenza. E’ la conferma dell’esistenza della qualità nella sanità italiana”.

    Il delicato intervento chirurgico è durato 10 ore ed è stato necessario a causa di una patologia muscolare sistemica che escludeva il ragazzo dalla possibilità di essere inserito nelle liste d’attesa per un trapianto di cuore. Non c’erano dunque alternative. Il dispositivo meccanico, di circa 4 cm è stato inserito nel ventricolo sinistro del ragazzo e si alimenta attraverso uno spinotto collocato dietro l’orecchio. Il tutto servirà a ristabilire e tenere sotto controllo i battiti cardiaci del ragazzo.

    Ancora una volta noi di Pourfemme siamo contenti di potervi fornire buone notizie: fanno bene all’umore!