Crisi di panico, i sintomi quali sono?

Le crisi di panico sono un problema molto più diffuso di quanto si possa immaginare, è stato stimasto che una persona mediamente riceve la giusta diagnosi dopo aver consultato almeno 10 medici, inoltre solo una persona su quattro riceve le giuste cure e le giuste attenzioni.

Pubblicato da Serena Vasta Mercoledì 4 novembre 2009

Le crisi di panico sono un problema molto più diffuso di quanto si possa immaginare, è stato stimato che una persona mediamente riceve la giusta diagnosi dopo aver consultato almeno 10 medici, inoltre solo una persona su quattro riceve le giuste cure e le giuste attenzioni.

Il modo migliore per riconoscere una crisi di panico è conoscere i sintomi e saperli interpretare, il sintomo chiave è la paura persistente di avere attacchi di panico nel futuro, se è capitato solo sporadicamente tipo 1 – 2 volte a distanza di molto tempo non c’è da preoccuparsi ma quando diventano più frequenti è meglio rivolgersi ad un bravo psichiatra specializzato negli attacchi di panico e nell’ansia.

I sintomi dell’attacco di panico includono:

  • aumento della frequenza cardiaca
  • difficoltà di respirazione, sensazione di non riuscire ad inalare aria a sufficienza
  • terrore quasi paralizzante
  • vertigini, stordimento o nausea
  • tremori
  • sudorazione
  • soffocamento
  • dolori al torace
  • vampate di calore o senso di freddo improvviso
  • torpore o formicolio alle dita
  • paura di impazzire o di stare per morire

Gli attacchi di panico hanno “regole” ben precise che sono:

  • Capita senza preavviso e non si posso fermare
  • Il livello di paura non è proporzionale alla situazione corrente.
  • Dura da pochi minuti a mezz’ora circa, anche se delle crisi possono susseguirsi anche per ore.

Il problema delle crisi di panico è che spesso degenerano provocando anche fobie, depressione, abuso di sostanze, complicazioni mediche e perfino suicidi, man mano che aumenta il distacco con il mondo esterno i sintomi e le paure si acutizzano fino a non poter vivere in modo “normale”.

Foto da:
www.classesandcareers.com
bwell.go2.ie
mypanicisgone.com
www.nbiweston.com