Cos’è il disturbo bipolare?

Disturbo bipolare, una patologia da conoscere e controllare. Alterna periodi di intensa euforia ad altri di depressione profonda. I primi sintomi si manifestano in genere nell'adolescenza. Una diagnosi è utile per la cura.

Pubblicato da Cinzia Iannaccio Giovedì 1 settembre 2011

Cos’è il disturbo bipolare?

Se ne sente spesso parlare, ma di preciso in pochi sanno cos’è il disturbo bipolare. Cerchiamo di spiegarlo in breve: è anche definito come “disturbo maniaco-depressivo” perché alterna periodi di intensa euforia (maniacale) a periodi di depressione, anche molto profonda. Colpisce molto frequentemente, una persona su 100, nella maggior parte dei casi donne, nelle quali sono più frequenti gli episodi depressivi. I sintomi del disturbo bipolare non vanno trascurati e si manifestano per la prima volta nella tarda adolescenza.

Ne soffre anche la splendida Catherine Zeta-Jones che nei mesi scorsi ha deciso per un ricovero in una clinica specializzata. Curare tale patologia (o comunque tenerla sotto controllo) è possibile. Non esiste però un farmaco che vada bene per tutti i pazienti: un ruolo fondamentale lo gioca il desiderio di guarigione di chi ne è affetto. Spesso comunque si usa il litio, da solo o in combinazione con altri medicinali (antidepressivi e non solo).