Carenza di magnesio: sintomi, cause e rimedi

La carenza di magnesio, un'eventualità frequente: ecco alcune informazioni utili per riconoscerla, per capirne i sintomi, le cause e trovare i rimedi giusti.

Pubblicato da Camilla Buffoli Venerdì 26 dicembre 2014

Carenza di magnesio: sintomi, cause e rimedi

Carenza di magnesio, un’eventualità più frequente del previsto che, complici stili di vita sbagliati e pessime abitudini, rischia di farsi sentire con sintomi decisamente fastidiosi. Ecco come riconoscere la carenza di magnesio, come smascherarne le principali cause e individuare i rimedi più utili.

Il magnesio

Il magnesio è un vero toccasana per la salute e l’equilibrio dell’organismo. È un minerale che gioca un ruolo da protagonista in molte funzioni fondamentali, come i processi metabolici essenziali, per la produzione di energia, il mantenimento della struttura delle membrane cellulari e del funzionamento degli enzimi in esse integrati. Prezioso anche nella formazione dello smalto, della robustezza dei denti e delle ossa, così come nell’assicurare l’equilibrio nervoso e la trasmissione degli stimoli elettrici. Favorisce il drenaggio dei liquidi, stimola la circolazione periferica e contrasta la ritenzione idrica, nemica giurata di tutte le donne.

I sintomi della carenza

Se il magnesio scarseggia, i sintomi non tardano a farsi sentire. In particolare, si possono notare: affaticamento, debolezza, stanchezza e perdita di appetito, sbalzi di umore, irritabilità, crampi e confusione mentale.

Le cause

Le cause possono essere alimentari, cioè legata alla scarsa assunzione di bevande e alimenti in grado di garantire un buon apporto di magnesio, ma non solo. Quando le temperature sono elevate, per esempio, il dito è da puntare anche contro la sudorazione, che causando una perdita abbondante di liquidi comporta anche dispendio di sali minerali preziosi, come il magnesio.

La carenza di magnesio, inoltre, può anche essere la conseguenza di alcuni disturbi, cronici o saltuari, come diarrea e vomito, ma anche colite e problemi intestinali, alcolismo, pancreatite, stress, anomalie tiroidee e insufficienza renale.

I rimedi più utili

Facile intuire che se la carenza di magnesio dipende da altre malattie o disturbi, è necessario curare, rivolgendosi allo specialista, i fattori scatenanti. Negli altri casi, invece, il consiglio è di integrare il minerale che scarseggia in diversi modi.

Si può puntare tutto sulla dieta, scegliendo gli alimenti ricchi di magnesio, come le banane e i datteri, la verdura a foglia verde, i cereali integrali, il cacao e le arachidi, i legumi, i fichi, le mandorle e le noci. Fondamentale, poi, garantirsi un buon apporto quotidiano di acqua, altra fonte preziosa di magnesio.

In alternativa o in abbinamento, si può ricorrere all’assunzione di integratori specifici a base di magnesio.