Camminare ci protegge da infarti e ictus

Il rischio di ictus e infari si abbassa del 37% per le donne che camminano a passo spedito e del 30% per chi cammina normalmente, mi sembra un'ottima notizia oltre che un incentivo a uscire a piedi e a fare le scale.

Pubblicato da Serena Vasta Venerdì 9 aprile 2010

Camminare ci protegge da infarti e ictus

Camminare a passo spedito giova moltissimo alla salute di noi donne, ma sono certa anche a quella dei maschietti. Le donne che camminano almeno 2 ore a settimana riescono a stare lontane da infarti e ictus, pare che una semplice passeggiata in montagna, sul lungomare o al limite anche in città, aiuti il nostro corpo a stare in salute, si mantiene allenato e ossigenato il nostro sistema cardio circolatorio con conseguente salute di cuore, vene e arterie.

Il rischio di ictus e infarti si abbassa del 37% per le donne che camminano a passo spedito e del 30% per chi cammina normalmente, mi sembra un’ottima notizia oltre che un incentivo a uscire a piedi, fare le scale, scendere ad una fermata prima di metro e autobus.

La ricerca è la Women’s Health Study ed è stata condotta dal team di ricercatori coordinati da Jacob R. Sattelmair, i dati sono poi stati pubblicati su Stroke, la rivista dell’American Heart Association. Lo studio è stato fatto su oltre 39 mila donne con un’età media di 54 anni che sono state seguite per 12 anni.

La passeggiata due volte a settimana abbassa il rischio di avere gravi problemi di salute, di un buon 68% in meno di beccarsi un ictus emorragico e del 25%in meno per l’ictus ischemico.

Jacob R. Sattelmair, autore principale della ricerca, ha dichiarato: “Praticare un’attività fisica come camminare regolarmente, è comportamento fondamentale per prevenire le malattie cardiovascolari. Ma i risultati di questo studio indicano che si possono ridurre i rischi di tutti i tipi di incidenti cardiovascolari“.

Foto da:
www.scottishnordicwalkingassociation.co.uk