Calo della libido? Per le donne è naturale

da , il

    Calo della libido? Per le donne è naturale

    Il calo del desiderio sessuale nelle donne non si deve tanto a fattori psicologici, ma piuttosto ai problemi fisiologici direttamente connessi alla natura femminile. Un sondaggio effettuato nel 2010 che ha coinvolto 600 donne in 3 città italiane (Milano, Roma e firenze) ci può aiutare a fare maggiore chiarezza sulla questione. In testa alle problematiche sotto accusa la cefalea, che incide nel 57% dei casi, seguita a ruota dai flussi abbonndanti o che durano troppo (45%), per finire con i dolori mestruali, che influiscono negativamente nel 41% delle occasioni.

    Un terzo delle donne si è ormai arresa e considera irriversibili certe difficoltà, perchè inscindibili dalla natura femminile, mentre un ridotto 20% ha provato a cercare una soluzione, senza mai ottenere risultati tangibili.

    Forse è arrivato un aiuto concreto che risolleverà il morale e la libido delle nostre donne : si chiama Klaira ed è una nuova pillola anticoncezionale a base di estrogeno naturale. La prof.ssa Alessandra Graziottin, Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’Ospedale San Raffaele Resnati di Milano, nonchè autrice del sondaggio ha detto che “per la maggioranza delle italiane il calo del desiderio è determinato da disturbi biologici più che da motivazioni psicologiche. Ecco perché un’adeguata scelta contraccettiva a base di estradiolo e dienogest, specifica per risolvere i disturbi correlati alle fluttuazioni degli estrogeni, può rivelarsi la migliore alleata dell’intesa di coppia”.

    La prof.ssa Rossella Nappi, ginecologa alla Clinica Ostetrica e Ginecologica dell’Università di Pavia ha aggiunto “i disturbi legati alle variazioni dei livelli ormonali hanno una ricaduta notevole sulla qualità di vita, ostacolano i rapporti sociali e di coppia (per il 55% delle intervistate), rendono stanche ed irritabili (48%) oltre ovviamente al dolore vero e proprio (37%). La formulazione di Klaira, con una pausa breve, assicura una stabilità di questi livelli nei giorni del ciclo e una minor probabilità che si verifichi il mal di testa, soprattutto quando si ottiene una concomitante significativa riduzione della quantità di flusso”.

    Insomma, a detta degli esperti questa pillola sarebbe una vera e propria manna dal cielo per tutte le donne. Non vi resta che chiedere maggiori informazioni al vostro ginecologo di fiducia!