Attenzione al colluttorio della Colgate Periogard 0,2%, ritirato dal commercio perché contaminato

I colluttori si usano per contrastare la placca batterica. A volte però sono usati con troppa superficialità, anche perché non serve sempre la prescrizione medica. Ora un prodotto è stato ritirato dal mercato in quanto contaminato da batteri.

Pubblicato da Cinzia Iannaccio Lunedì 7 novembre 2011

Attenzione al colluttorio della Colgate Periogard 0,2%, ritirato dal commercio perché contaminato

Il colluttorio Colgate Periogard 0,2% clorexidina è stato ritirato nei giorni scorsi dal mercato dalla stessa casa produttrice Colgate-Palmolive: nessun pericolo concreto, ma una precauzione importante che riguarda una contaminazione batterica riscontrata in alcuni campioni di colluttorio. Si tratta di Batteri Burkholderia, assolutamente innocui nella maggior parte della popolazione, ma che possono comunque sviluppare un’infezione nelle persone con un sistema immunitario compromesso o con patologie polmonari croniche come la fibrosi cistica.

Già segnalati alcuni casi. L’aallarme è stato dato in tutti gli 11 Paesi Europei in cui il prodotto è commercializzato. Il colluttorio Periogard 0,2% si trova in Italia anche in soluzione nel prodotto Oromucosal, venduto nei punti vendita al dettaglio. I consumatori in possesso di una o più confezioni sono invitati a contattare il numero verde della Colgate-Palmolive 00800 3213 2132 per i dettagli su come restituire il prodotto. Non diffondetelo nell’ambiente.