Alzheimer: la vitamina B ne rallenta il decorso

da , il

    Alzheimer: la vitamina B ne rallenta il decorso

    Il morbo di Alzheimer è una patologia degenerativa del sistema nervoso centrale, che colpisce prevalentemente gli anziani. Ne abbiamo parlato più volte, oggi riprendiamo l’argomento per darvi una notizia importante. Un team di ricercatori dell’Università di Oxford ha constatato che l’assunzione regolare di integratori a base di vitamina B permette di rallentare sensibilmente, se non addirittura arrestare, il decorso della malattia. I risultati dello studio sono apparsi sulla rivista di divulgazione scientifica Plos One.

    Ai fini della ricerca, gli scienziati inglesi, coordinati dal dott. David Smith, hanno effettuato un’analisi approfondita su un campione di 168 persone affette da morbo di Alzheimer. Ebbene, a quanto pare l’assunzione di dosi combinate di vitamina B6, B12 e acido folico è in grado di ridurre di oltre il 50% il livello di atrofia cerebrale peculiare della patologia. Più in particolare, con l’assunzione di dosi elevate delle tre vitamine del gruppo b, il cervello si è ridotto dello 0,76% l’anno contro l’1,08 % osservato nei pazienti non sottoposti a terapia.

    “Questo è il primo trial che ha mostrato successo, un barlume di speranza. È il primo di questo tipo che ha raggiunto risultati così evidenti. Credo che cambierà l’intera direzione della ricerca sull’Alzheimer” ha spiegato il dott. Smith. La nuova scoperta si presenta agli occhi dei ricercatori come un’ottima base di partenza per lo sviluppo di nuove terapie di cura e prevenzione, per una malattia che riguarda il 5% degli anziani al di sopra dei sessanta anni di tutto il mondo.