Agopuntura: non ha un effetto placebo, funziona veramente

L'agopuntura funziona veramente: ha degli effetti diretti sul controllo del dolore. Lo afferma una nuova ricerca che ha effettuato un test avvalendosi delle immagini della risonanza magnetica.

Pubblicato da Cinzia Iannaccio Mercoledì 1 dicembre 2010

Agopuntura: non ha un effetto placebo, funziona veramente

L’agopuntura funziona veramente, non ha un effetto placebo. Sono sempre più numerose le ricerche scientifiche che danno valore a questa antica tecnica di medicina tradizionale cinese. La notizia stavolta arriva da uno studio realizzato presso l’Ospedale Universitario di Essen, in Germania, i cui dati sono stati appena presentati nel corso del meeting della Radiological Society of North America. Ne è emerso che l’agopuntura è in grado di modificare le risposte del cervello agli stimoli del dolore.

Per giungere a questa conclusione i ricercatori hanno sottoposto 18 volontari ad un test: gli è stata fatta una risonanza magnetica durante uno stimolo elettrico doloroso (non troppo speriamo!) provocato sulla caviglia sinistra, ed in seguito è stata eseguita la medesima procedura, dopo l’applicazione degli aghi per l’agopuntura. “Le aree del cervello coinvolte nella percezione del dolore si sono attivate durante lo stimolo doloroso senza agopuntura, mentre nel secondo caso la loro attivazione era significativamente ridotta” ha spiegato la Dottoressa Nina Theyson del Dipartimento di Diagnostica e Radiologia Interventistica e di Neuroradiologia, che ha condotto il test.

“La risonanza magnetica funzionale ci ha offerto la possibilità di studiare direttamente le aree del cervello che si attivano durante la percezione del dolore e vedere le variazioni che si verificano con l’agopuntura.” Si tratta di un’ulteriore conferma sulle possibilità terapeutiche dell’agopuntura. Nonostante siano ancora oggi molti gli scettici, l’OMS ha riconosciuto questa tecnica già nel 2003, come utile per il trattamento di diverse patologie. In Italia questa pratica è da tempo diffusa, ma solo i medici possono effettuarla. Quindi sì all’agopuntura care amiche di “Pourfemme”, ma come spesso accade con le terapie non convenzionali o le medicine naturali, occorre affidarsi al giusto terapista. In questo caso ad un medico agopuntore.

Per ciò che riguarda noi donne, sembra che l’agopuntura serva anche per combattere la depressione in gravidanza.