Puntura di tafano, immagini per riconoscerla (Foto)

1 di 4
    continua
    http://salute.pourfemme.it/foto/puntura-di-tafano-immagini-per-riconoscerla_1429.html
    Puntura di tafano
    Puntura di tafano. I tafani sono degli insetti che pungono soprattutto di giorno, negli spazi aperti e afosi. In linea di massima, scelgono le persone da pungere sulla base di stimoli olfattivi, anche se sono in grado di localizzale mediante l’utilizzo della vista, con una maggiore propensione a puntare coloro che indossano vestiti colorati e scuri. Di norma chi è vittima del tafano si accorge immediatamente della puntura, avvertendo il dolore e allontanando il tafano, che così non riesce a completare il suo lavoro, ovvero la deposizione delle uova. Purtroppo, è molto difficile cercare di controllare la diffusione dei tafani, presenti un po’ ovunque, e le uniche misure di protezione e di prevenzione riguardano l’utilizzo di abiti prevalentemente chiari, e l’utilizzo di repellenti per la protezione della cute, che tuttavia spesso non si rivelano particolarmente efficaci. Per quanto concerne la puntura, questa è di norma piuttosto dolorosa, e continua a sanguinare dal sito di puntura. Successivamente, si forma un pomfo rosso di 1-2 centimetri di diametro, che contiene una crosta siero-ematica. Fortunatamente, i sintomi tendono a scomparire dopo qualche ora, ma è possibile che per più tempo l’area possa apparire dura e dolente. Non sono infine da escludersi delle reazioni di natura allergica, dovuta alla saliva che viene iniettata dal tafano durante l’assunzione del nostro sangue.

    Puntura di tafano

    I tafani sono degli insetti che pungono soprattutto di giorno, negli spazi aperti e afosi. In linea di massima, scelgono le persone da pungere sulla base di stimoli olfattivi, anche se sono in grado di localizzale mediante l’utilizzo della vista, con una maggiore propensione a puntare coloro che indossano vestiti colorati e scuri. Di norma chi è vittima del tafano si accorge immediatamente della puntura, avvertendo il dolore e allontanando il tafano, che così non riesce a completare il suo lavoro, ovvero la deposizione delle uova. Purtroppo, è molto difficile cercare di controllare la diffusione dei tafani, presenti un po’ ovunque, e le uniche misure di protezione e di prevenzione riguardano l’utilizzo di abiti prevalentemente chiari, e l’utilizzo di repellenti per la protezione della cute, che tuttavia spesso non si rivelano particolarmente efficaci. Per quanto concerne la puntura, questa è di norma piuttosto dolorosa, e continua a sanguinare dal sito di puntura. Successivamente, si forma un pomfo rosso di 1-2 centimetri di diametro, che contiene una crosta siero-ematica. Fortunatamente, i sintomi tendono a scomparire dopo qualche ora, ma è possibile che per più tempo l’area possa apparire dura e dolente. Non sono infine da escludersi delle reazioni di natura allergica, dovuta alla saliva che viene iniettata dal tafano durante l’assunzione del nostro sangue.

    Sintomi della puntura di tafano

    Sintomi della puntura di tafano

    I sintomi dovuti alla puntura di tafano sono l'immediato rossore e gonfiore, con un dolore particolarmente intenso che può continuare per diversi giorni.

    Puntura di tafano infetta

    Puntura di tafano infetta

    In certi casi, le punture di tafano possono infettarsi. Questo può avvenire soprattutto nei bambini piccoli.

    Rimedi immediati per l'infiammazione

    Rimedi immediati per l'infiammazione

    Dopo la puntura del tafano è meglio evitare di grattarsi per non peggiorare la situazione. Al contrario è bene lavare la ferita con acqua e sapone e tamponarla con del ghiaccio per limitare rossore ed edema.