Vaccino influenza: in arrivo quello universale

da , il

    Vaccino contro l’influenza

    Una strategia di vaccinazione in grado di immunizzare l’organismo da qualsiasi virus influenzale. E’ l’obiettivo dei ricercatori dell’US National Institute of Allergy and Infectious Diseases di Bethesda, che a quanto pare negli ultimi anni hanno fatto passi avanti importanti, tanto da poter annunciare che la sperimentazione sull’uomo partirà entro il 2013. La nuova tecnica di vaccinazione universale consta di alcuni passi fondamentali: alla prima somministrazione di un vaccino base che mira alle caratteristiche tipiche dei virus, seguono diversi richiami stagionali che potenziano la funzione protettiva, fino a portare alla completa e definitiva immunizzazione.

    Per ora, la nuova tecnica è stata testata con successo solo su topi da laboratorio, furetti e scimmie. Dopo la somministrazione del vaccino primario e dei richiami, gli animali sono stati sottoposti a livelli mortali di contagio da parte di numerosi virus influenzali, reagendo bene a tutte le infezioni diffuse prima del 1999 e anche a quelle più recenti, compresa l’aviaria. Mentre tutte le cavie sottoposte esclusivamente al vaccino di base o ai soli richiami sono morte.

    “Questo approccio – spiega Gary Nabel, a capo dello studio – apre una nuova porta sulle vaccinazioni anti-influenzali che potrebbe renderle simili a quelle già in uso per altre malattie (per esempio l’epatite) che prevedono una vaccinazione di base nei primi anni di vita e richiami aggiuntivi nell’età adulta”. Secondo il ricercatore, la sperimentazione sugli umani dovrebbe partire entro i prossimi 3/5 anni.