UNICEF: 9 milioni di bambini uccisi dalle malattie infettive

da , il

    Bambini congo

    Solo nel 2008 nel mondo sono morti circa 8,8 milioni di bambini sotto i 5 anni. La causa? Le malattie infettive, dalla polmonite alla malaria, fino alla semplice diarrea, che nei paesi più poveri è un problema molto serio. La notizia è fresca di pubblicazione sulla rivista Lancet e deriva da una ricerca del Pohns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora, condotta per l’UNICEF e per l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

    In particolare, il coordinatore dello studio Robert E. Black e i colleghi statunitensi hanno riscontrato che di tutti i decessi avvenuti nel 2008, più del sessanta per cento era dovuto a malattie infettive. La polmonite ha ucciso circa 1,58 milioni di bambini (il 18% del totale), la diarrea 1,34 milioni (15%), mentre la malaria, con 730mila bambini, ha influito nell’8% dei casi. Da segnalare inoltre che il ben il 41% dei bambini morti non avevano ancora raggiunto il primo mese di vita.

    I paesi più colpiti sono quelli in via di sviluppo e più della metà della metà dei decessi si è concentrata in India, Nigeria, Pakistan, Cina e Repubblica democratica del Congo. Degli 8,8 milioni di bambini, “solo” l’1% viveva in uno stato occidentale. Per quanto riguarda l’Italia, nell’arco del 2008 i bambini sotto i 5 anni che hanno perso la vita sono stati 2350.

    Dati che dovrebbero far riflettere e spronarci a sostenere le popolazioni più povere ogni giorno di più. D’altronde se siamo nati in un paese industrializzato è stata solo una fortuna: a quanto pare poteva andarci molto peggio. Prenderne consapevolezza è il primo passo per contribuire e per cambiare le cose.

    Foto da:

    apcom.net

    Dolcetto o scherzetto?