Un bicchiere di vino contro l’Alzheimer? Moderate dosi di alcool riducono i rischi

da , il

    Alcool riduce rischi Alzheimer

    A proposito della malattia di Alzheimer, forse la più temuta tra le patologie degenerative legate all’invecchiamento, vi segnalo una scoperta davvero interessante. A quanto pare, l’abitudine (peraltro molto comune, almeno nel nostro Paese) di pasteggiare con gli amici accompagnandosi con un bicchiere di buon vino (senza esagerare), potrebbe rivelarsi, oltre che piacevole al momento, anche un ottimo modo per allontanare i rischi di sviluppare il morbo.

    Stando a quanto scoperto dai ricercatori USA, una quantità “gentile” di alcool (si intende, quindi, non oltre il bicchiere di vino o un boccale di birra al giorno, al massimo due nelle occasioni) consumata in situazione conviviale, a pasto, riduce del 23% le probabilità di ammalarsi di Alzheimer e demenza senile. La scoperta è giunta dopo che gli scienziati avevano analizzato una cosa come oltre 140 studi precedenti, effettuati a partire dal 1977 su un campione totale di 365mila persone di entrambi i sessi, giungendo alle conclusioni di cui sopra. Non è dato sapere se gli effetti benefici risiedano nelle bevande alcoliche, o nella condivisione con amici e familiari. Comunque sia… prosit!

    Dolcetto o scherzetto?