Un’azione combinata e potente per sconfiggere la cellulite

Un inestetismo che indica un processo di tipo infiammatorio a carico del tessuto connettivo sottocutaneo

da , il

    Un’azione combinata e potente per sconfiggere la cellulite

    E’ un problema che in Italia interessa otto donne su dieci (14 milioni secondo l’Istat), senza distinzione tra grasse e magre, sportive e sedentarie, giovani e meno giovani (anche se con un’incidenza differente). Il 90% delle donne si dichiara preoccupato dalla cellulite e l’85% è motivato a fare qualcosa per sconfiggerla (fonte Nielsen).

    Un errore molto comune è pensare che la cellulite sia associata esclusivamente ad accumuli adiposi.

    In realtà sono tante le concause che possono portare a una Pannicolopatia Edemato Fibro Sclerotica: microcircolo difettoso, ritenzione idrica, rilassamento muscolare e postura, oltre a cattive abitudini (fumo in primis) e un’alimentazione scorretta.

    In medicina estetica si sono fatti strada, negli ultimi, anni protocolli combinati e personalizzabili, in base alla componente che prevale: cellulite edematosa, mista o a buccia d’arancia.

    Il protocollo, per esempio, Cellutrix alterna due cicli di 4 sedute di trattamento iniettivo intradermico con acido ialuronico addizionato con Attivatori lipolitici, Polifenoli, Antiossidanti, Agenti esfolianti, Vitamine, Falvonoidi e attivi specifici a seconda della tipologia di cellulite riscontrata durante l’attenta visita preliminare intervallati da 4 sedute di Proshock Ice.

    Vediamo di cosa si tratta

    Il trattamento iniettivo intradermico consiste in microiniezioni di un cocktail di Acido Ialuronico e Attivi, personalizzabili, che aiutano ad aumentare la lipolisi, migliorare la circolazione e il drenaggio linfatico.

    Sulla parte da trattare, prima di iniziare le microiniezioni, si stende una crema leggermente anestetizzante, per rendere il trattamento più confortevole, e al termine della seduta viene stesa un’emulsione rinfrescante che elimina il leggero rossore che potrebbe presentarsi e che comunque scompare in poche ore.

    Al termine delle quattro sedute, da eseguirsi ogni due settimane, vengono eseguite quattro sedute di Proshock Ice, un trattamento che combina criolipolisi e shock-therapy: mentre la prima determina il congelamento e quindi l’apoptosi delle cellule adipose, che vengono poi smaltite dall’organismo, la seconda induce una ginnastica vascolare che, combinata all’onda d’urto, ha ottimi risultati sulla cellulite.

    Quindi, sempre a distanza di due settimane, si ripetono 4 sedute di Terapia iniettiva intradermica.

    Come si può notare, tra una seduta e l’altra si lascia il tempo all’organismo di reagire al trattamento, senza sottoporlo a stress eccessivo.

    Qualora la cellulite fosse accompagnata da accumuli adiposi, al fine di ottimizzare i risultati si può associare al Protocollo Cellutrix la Liposcultura alimentare, una dieta proteica, quasi priva di zuccheri e grassi, abbinata alla somministrazione di uno specifico integratore proteico inserito nel trattamento aminoacidico, che riduce la stimolazione di insulina e attiva la produzione dell’ormone della crescita.

    In questo modo si riesce a modulare il dimagrimento solo sulle aree che ne hanno bisogno.

    Se invece, la cellulite è associata a lassità cutanea si interviene con un’associazione del protocollo Cellutrix a un protocollo dall’effetto liftante che sfrutta il potere dei fattori di rigenerazione piastrinici e il trattamento Iniettivo Intradermico di Silicio Organico, che stimola la produzione di collagene ed elastina, per una pelle più compatta, tonica ed elastica.